Giusy domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/09/2016

Alessandria

Problemi col mondo esterno.

Sono una ragazza di 25 anni, e da circa due anni faccio fatica a relazionarmi con amici e compagnie. Purtroppo in passato ho subito un forte trauma per un'accesa discussione con la mia ex migliore amica e il suo ragazzo. Mi hanno ferita brutalmente facendomela pagare nei peggiore dei modi.. diciamo divulgando cattiverie su di me (che non voglio spiegare per motivi di privacy). Da quel giorno ho paura ad aprirmi agli altri, a conoscere gente nuova. Quando sono al lavoro non riesco ad integrarmi col gruppo, sorrido con sforzo, per non dare nell'occhio.. Dentro di me sento come un muro, che mi blocca. Vivo in un mondo dove vedo tutto nero e senza uscita... Avrei bisogno di consigli e cercare un modo per uscirne, perché questa cosa mi sta logorando dentro, mi sta facendo perdere quei pochi amici che ho. Solo il mio ragazzo mi sta accanto e mi supporta... ha vissuto con me in prima persona tutto quello che mi è accaduto (ma sono sicura che prima o poi si stuferà di questa mia situazione). Aiutatemi!!!!

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 01/09/2016 - 14:50

gentile Giusy,
il suo problema è quasi sicuramente facilmente risolvibile con qualche colloquio di psicoterapia.
La invito perciò a non disperarsi e a rivolgersi ad uno psicologo/a psicoterapeuta.
Le terapie brevi ad es. usualmente risolvono tali problemi in poche sedute.
cordiali saluti

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 01/09/2016 - 12:41

Salve Giusy, probabilmente l'episodio che accenna ha avuto un impatto così forte su di lei che non è ancora riuscita a superarlo. Non è un caso, immagino, che lei lo definisca come un vero e proprio trauma, proprio a sottolinearne la notevole intensità e negatività. È possibile anche che questo specifico evento abbia acutizzato alcune sue insicurezze personali che forse prima non erano così evidenti ed esplicite, ma comunque presenti.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo che la possa aiutare ad elaborare l'episodio vissuto, ad acquisire fiducia in sé e negli altri e, se necessario, a migliorare le sue abilità comunicative e sociali.