Valeria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 14/08/2016

Roma

Come dimenticare una persona che si ama?

Salve,
ho 46 anni (e forse il mio sembrerà un problema da 25enne) sono separata ma non è per mio marito che scrivo.
Con lui eravamo in crisi e lui era andato a lavorare in un'altra città (scappato diciamo) in quel periodo ho conosciuto un altro uomo, anche lui sposato e con una bimba, abbiamo cominciato a vederci e ci siamo innamorati, abbiamo passato parecchi momenti tra alti e bassi (dovrei approfondire) finché tutti e due ci siamo separati dal proprio coniuge...lui era parecchio stressato ma mi garantiva che mi amava ancora come prima, che ero l'unica donna che nel ultimi 6 anni vedeva al suo fianco...che dopo un anno dalla sua separazione poteva divorziare e avremmo anche potuto sposarci (io non ho mai fatto pressioni in questo senso, anzi mi sono separata prima io e nei sei mesi che sono intercorsi mai una pressione)...insomma belle parole ma nei fatti era scostante, ha smesso anche di cercarmi fisicamente.
Alla fine non riuscendo ad avere spiegazioni ci siamo lasciati io da lui non ho mai ottenuto una motivazione a quello che è accaduto ad oggi non so ancora percgé è finita, lui non ha mai voluto parlare...orami sono 7 mesi e qualche giorno fa lo hanno trasferito dalla sede in cui lavorava (sempre nella mia città ma un po' più lontano da me e non lo vedevo mai) nella mia stessa sede...lo vedo quindi spesso...ho provato a chiedergli di vederci per parlare in modo tranquillo non ho mai fatto scenate con lui...ma tergiversa come ha fatto in passato (un paio di mesi dopo che ci siamo lasciati gli ho chiesto di dirmi se non mi mi amasse più ma mi ha risposto:"non posso dirti una cosa del genere perché magari poi mi passa e ci ripenso) dice sì che ci vedremo ma che è occupato ecc.....io gli ho detto chiaramente che ancora sono innamorata di lui e che voglio solo che mi dica sinceramente cosa è accaduto e che se non ha le palle per dirmelo in faccia che me lo dica per messaggio (siamo a pochi metri di distanza)...
alla fine gli ho estorto un "ti voglio bene e basta, non posso darti di più" e alla fine insistendo mi ha detto che "si sta vedendo con un'altra persona e che non ha problemi a dirlo visto che lavorando in centro avremmo benissimo potuto incontrarci" non mi pare che non avesse problemi a dirlo.
Ora voi direte: cosa altro vuoi per togliertelo dalla testa?
vorrei però sottoporre alla vostra attenzione qualche punto: - un paio di anni fa quando io ero quella che "scappava" e lui mi accusava di non prendere una decisione ad un certo punto mi ha detto che si era innamorato di un'altra e lì è scattata in me la paura di averlo perso ci siamo chiariti lui ha detto di aver mollato l'altra con la quale ha sempre assicurato non fosse successo nulla ecc. e siamo tornati assieme io mi sono separata e poi dopo sei mesi lui e da lì è iniziato il periodi stranimento... - qualche giorno fa io ero passata davanti al negozio in cui lavorava con un mio amico che lui non conosce...il giorno dopo mi ha bloccata su whatsapp (non ci sentivamo da mesi io non gli aveva più scritto da gennaio quindi escluso che temesse che io lo massacrassi di msg) quando alla fine gli ho chiesto, a voce visto che me lo sono ritrovato davanti in uff, il perché mi ha accampato un motivo strano tipo che non voleva che la figlia vedesse messaggi strani ecc (a me sembra una bugia la figlia non vede nulla se hai la chat chiusa e comunque io non gli scrivevo, non gli ho mai scritto) e poi mi ha risbloccata - poi c'è stata la sequenza dei messaggi che ho descritto sopra poiché lui non voleva parlarmi a voce e lì non solo non mi ha più bloccata (ci sarebbe un motivo valido visto che gli ho detto che lo amo e ho insistito parecchio per farmi dare spiegazioni) in più dice che non ha problemi a dire che ha un'altra ma gliel'ho dovuto tirar fuori a forza e comunque ha detto mi sto vedendo mentre due anni fa mi ha detto chiaramente che si era innamorato di un'altra!!!
perché tutta questa reticenza? E' chiaro che non mi vuole più ma perché non dirlo chiaramente? siamo stati assieme 6 anni perché non un minimo di chiarezza se non altro per dare pace a me perché tutta questa vaghezza? sarebbe molto più semplice dire alla tua ex: vale guarda mi dispiace davvero che tu stia ancora così male ma io non ti amo più e sto con un'altra...punto e stop
...e comunque io come posso uscire da tutto questo dolore? Non riesco a dimenticarlo pur autodicendomi che si è comportato scorrettamente, che mi ha detto un sacco di bugie che non ha palle ecc. io non riesco a venirne fuori sono innamorata di lui e soffre come quando ho deciso di dirgli basta (lui credo aspettasse di farsi lasciare da me)...perché non sto meglio? ora poi che so che è qui vicino sto ancora peggio torno a casa e scoppio a piangere...sono sempre triste e ho veramente paura di ammalarmi e non uscirne più.
Aiutatemi per favore sono veramente disperata e preoccupata

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 15/08/2016 - 22:05

Salve Valeria, innanzitutto volevo tranquillizzarla sul fatto che il suo non sembra affatto un problema da venticinquenne perché i problemi sentimentali si manifestano un po' a tutte le età.
Da quello che scrive mi sembra di capire che razionalmente sa che quest'uomo si è comportato molto male con lei e che dovrebbe lasciarlo andare definitivamente, ma da un punto di vista affettivo non riesce a farlo. Infatti, anche se formalmente ha interrotto la relazione, il tentativo continuo di avere chiarimenti da lui, anche se perfettamente legittimo, può essere uno dei fattori che le rende difficile il distacco.
Visto che è passato già un po' di tempo da quando vi siete lasciati e visto che lei sta molto male, credo che abbia bisogno del supporto di uno psicologo che la possa aiutare a gestire questa situazione difficile. Sarà impossibile dimenticare questa persona e quello che avete vissuto insieme, ma potrà imparare a convivere serenamente con questi ricordi e a recuperare la sua serenità.