Antonio domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 17/05/2016

Lecce

Come agire per riconquistarla?

Buongiorno,
ecco la mia storia: un anno fa inizio a frequentarmi (io42anni innamorato di lei) lei 29anniinvaghita ma si vedeva con un altro da due anni,rapporto basato solo su sesso, ad ottobre cerco di mettere fine a qst storia ma lei impazzisce...dice che senza me nn sa stare, chiude l'altra storia e si innamora sempre più di me, fino a parlarne a casa,fino ad uscire in tre io,lei e il figlio avuto da una precedente relazione. in qst mesi spesso io le parlo del mio dolore provato quando lei aveva la storia con l'altro (tra l'altro un mio amico,cosi' credevo). lei quando le ricordo cosa ho passato si rattrista e mi dice "pensa quanto sono innamorata adesso,pensa al presente, al futuro che sarà bellissimo insieme e nn al passato"..."tu sei l'uomo che ho sempre sognato"
facile a dirlo.
ogni settimana circa il problema si ripresenta ma si risolve in poche ore...fino a quando una sera nn le chiedo di farmi vedere il cellulare (cosa mai fatto prima) le me lo da io nn trovo nulla ma lei si arrabbia da morire...io vado via anche con un po' di vergogna.
il giorno dopo lei delusa e sconfortata mi dice
"ti amo ma nn me la sento di stare con una persona che cosi' spesso mi fa star male"
io le chiedo scusa...fino ad umiliarmi ma lei è troppo arrabbiata.
sparisco e ci mandiamo solo due messaggi parlando di suo figlio. io mai cercata lei neanche.
che fare? io sono innamoratissimo di lei...mai dubitato del suo amore ma quel passato nn sono mai riuscito a dimenticarlo.
come agire per riconquistarla?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 17/05/2016 - 19:05

Salve Antonio.
Sarò schietta: ritengo che la sua richiesta di controllare il telefono, sia stata un'invadenza dell'intimità di questa giovane donna che ha minato la sua fiducia. Comprendo il suo difficile percorso sentimentale da "amante" per un periodo non breve; (di cui era comunque al corrente della situazione). Quello che ha passato, come lei riferisce, non giustifica il controllo. Forse lei ha bisogno ha bisogno di lavorare sulla sua autostima.
Dialogo e fiducia sono fondamentali. consiglio di fare una consulenza psicologica che la aiuti a far chiarezza nel suo sentire e nelle sue aspettative.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Buona serata.
D.ssa Loredana Ragozzino