Rosaria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 15/05/2016

Salerno

E a me chi ci pensa?

Salve, sono Rosaria e ho quasi 29 anni, sono fidanzata da 2 anni ma la nostra storia è stata interrotta per 4 mesi perché lui faceva uso di droghe e io non l'accettavo. Abbiamo provato a ricominciare con la promessa di non usare più droghe ma così non è stato. Lui mi ha chiesto di non abbandonarlo, purtroppo però io non vivo più. Penso costantemente a lui, ogni istante della mia giornata, mi preoccupo e lo assillo di chiamate con l'assurda convinzione di riuscire a controllarlo. Gli voglio molto bene ma sto impazzendo. Mi sento spesso ridicola ed esagerata, non penso più a me ma solo ed esclusivamente a lui. Spesso piango senza motivo e divento molto molto nervosa anche se non risponde ad una telefonata o torna più tardi a casa. Non mi sento apprezzata e le mie parole non vengono considerate. Cosa devo fare? Sto impazzendo.... grazie ❤

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Paolo Bonizzoni Inserita il 16/05/2016 - 07:59

Buongiorno Rosaria, le dipendenze da sostanze coprono spesso delle carenze affettive e segnano profondamente la vita del soggetto che ne è vittima (o Artefice?). Quando lei scrive " sto impazzendo" si riferisce al fatto che anche lei ha bisogno della sua "dose" di sostegno da offrire in questo caso? Cordialmente, Bonizzoni Paolo

Dott. Antonino Savasta Inserita il 15/05/2016 - 22:55

Gentile Rosaria,
il tuo fidanzato ha, da quanto dici, grandi problemi con l'uso/abuso di droghe. Se lui non è interessato a cambiare questo equilibrio, come hai già provato, la tua presenza lo aiuta? Mi chiedo se valga la pena insistere in una relazione in cui, te ti sobbarchi non solo il tuo carico, ma anche il suo. Diventando ridicola, esagerata, diventando nervosa, ecc.
Parlane con lui, se ti va. Suppongo tu lo abbia già fatto. Qualora ti servisse un sostegno, non esitare a contattare uno specialista.
Cordialmente, Dottor Savasta Antonino, Pistoia.