Emma domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 12/03/2016

Milano

Aiuto! Non lo capisco proprio!

Conosco questo mio collega (Filippo: nome di fantasia) da circa due anni. Quest'anno abbiamo molto legato e siamo in molta sintonia, probabilmente inizia a piacermi ... solamente che lui è fidanzato da due anni. Il problema è che non riesco a capire se gli piaccio o no; gli altri colleghi dicono spesso che tra noi due ci sia del tenero e saremmo una bella coppia, e oggi un nostro collega/amico ha chiesto a Filippo (in mia presenza) :" Ma Fili .. tu sei fidanzato?" lui l'ha guardato senza rispondere, chiese di nuovo la stessa domanda e alla fine gli rispose con un semplice "sì", dopo si intromise un' altra collega :" ma con chi?" con aria da furbetta e Filippo non rispose. Le uniche volte che ci vediamo fuori dal lavoro è quando c'è qualche festa di compleanno di un nostro amico/collega oun'uscita tra colleghi, e lui mi sta sempre vicino appena mi allontano mi chiede dove stia andando, appena vede che c'è un ragazzo che mi guarda o parla con me, lui mi osserva da lontano o subito mi chiede chi è, etc etc (non le scrivo tutte sennò non finirò più ahahah). Ieri, ad esempio, sono adata a vedere una sua gara di ginnastica artistica e sapeva che ci sarei andata ... infatti ho notato che guardava tra le tribune come se cercasse qualcuno ... forse è stata solo una mia impressione. Un' altra cosa che non capisco è quando chiedo come va con la sua ragazza, lui si irrigidisce e fa finta di nulla, perchè lo fa? Mi hanno raccontato i suoi amici che con la sua fidanzata si vede poco e ha un po' di problemini, ma non mi hanno detto di che tipo. Vi prego .. ditemi la vostra e/o datemi un consiglio, grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Alessia Signorelli Inserita il 08/04/2016 - 15:50

Cara Emma, se Filippo è fidanzato è un "problema" suo, io mi concentrei sul vostro di legame e su come la fa stare questa fase di attesa. Se da una parte la sfida del cercare di avere quello che ci piace è gratificante di per sè, dall'altra parte mi chiedo per quanto tempo lei sia disposta a sentirsi "in attesa" e ad aspettare una sua mossa, prima di decidere lei come muoversi e cosa fare. Se smuove un pochino lei la relazione, vedrà anche questo che effetto avrà su di lui. In fondo se ha scritto aiuto qui, immagino che questa situazione stia iniziando un pochino a pesarle.
So troppo poco della sua storia e di lei per poter fare delle connessioni e restituirle altro, ma se vuole approfondire, contatti e ci vediamo per un primo colloquio conoscitivo. (tel. 3473078759).
Un caro saluto, Dott.ssa Signorelli - Psicoterapeuta Milano
www.alessiasignorelli.com

Dott.ssa Elisa Pravato Inserita il 12/03/2016 - 10:53

cara Emma,
che bella storia che stai vivendo! .... dicono infatti che "l'attesa del Piacere, è essa stessa il Piacere".
E poi io credo che se "Filippo" è fidanzato, è un problema suo non tuo.
Se desideri ne parliamo a quattr'occhi per sbloccare la situazione e vederci meglio dentro.
Io ricevo su appuntamento in centro storico a Vicenza (no ZTL) e il primo incontro è gratuito,
un caro saluto
Elisa Pravato
3487149305