Edoardo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 09/02/2016

Bivio amoroso

Buongiorno sono un ragazzo di 24 anni. Mi trovo di fronte a un bivio e non so piu che strade intraprendere.. Le racconto brevemente la situazione: sono stato fidanzato per tre anni con una ragazza, in questi tre anni non nego
Che di problemi e ostacoli ne abbiam visti tanti. Una storia un po burrascosa piena di litigi, senza tradimenti. Almeno che io sappia. Da parte sua non c è mai stata molta volontà di cambiar le cose e faceva ricadere ogni colpa su di me. Per questi motivi e anche per pressioni da parte di madre e sorella lei l estate scorsa ha deciso di chiuderla. È stato come se cascasse il mondo addosso.. Poi ho visto che nemmeno lei stava bene cosi e continuavamo a cercarci e vederci di tanto in tanto,anche se lei ha visto altri ragazzi nel frattempo e io no. E questa situazione instabile è durata fino a capodanno, quando lei per l ennesima volta mi ribadiva che era finita e che dovevo farmi una vita. Allora ho preso coraggio e ho iniziato a uscire di nuovo e mi sono "preso" di una ragazza.. Ho saputo lei intanto stava vedendo un altro ragazzo quindi ho deciso, anche per rispetto della mia nuova fiamma, di non cercarla piu e cosi via. Fino a quando poco tempo fa lei vede una foto in un locale di me e la nuova "compagna" al chè impazzisce.. Mi scarica come sempre tutto il suo odio represso solito ridendomi in faccia e cosi via, e poi sbollito l odio si dichiara nuovamente per me. Mi rivuole a tutti i costi, chiude ogni rapporto con maschi e mi chiede di vedermi insistentemente.. Decido di vederla per veder cosa potevo provare ancora io. Ci rivediamo e sempre come se nulla fosse cambiato. A questo punto sono di fronte a un bivio.. Mollare tutto come dice di aver fatto lei e vedere come puo andare, o chiudere col passato e riniziare da capo con la nuova. Grazie dell'aiuto.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 12/02/2016 - 18:23

Caro Edoardo,
sembra che la sua ex ragazza abbia un certo potere nei suo confronti e lei una sorta di dipendenza da lei. Chieda a sè stesso cosa vuole veramente e se è disposto a intraprendere una strada già conosciuta o se provarne una nuova.
Prenda in considerazione la possibilità di fare un percorso terapeutico che l'aiuti a incrementare la sua autostima e a rafforzare le sue fragilità.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Un caro saluto.
D.ssa Loredana Ragozzino

Dott. Enrico Vaglieri Inserita il 09/02/2016 - 17:24

Buongiorno.
La sua storia mi fa pensare. Lei dice di essere "preso" dalla nuova ragazza, ma anche di aver voluto vedere cosa poteva provare ancora per la precedente. Dunque direi che - prima di prendere qualunque decisione, che sarebbe prematura ora e quindi in ogni caso imprudente - il suo compito adesso è di "ascoltarsi". Capire le sue emozioni, sentire cosa desidera dalla vita, cosa la fa stare davvero bene. Potrebbe chiedersi di volta in volta: questa situazione mi piace se penso di viverla ancora cento volte? Oppure: questa emozione la desidero proprio così, per anni di seguito?
Credo che la ragazza debba darle il tempo di ascoltarsi così da evolvere insieme. Altrimenti l'alternativa sarà una nuova crisi profonda molto probabile, dentro il quadro di una dipendenza dalla ragazza.
Enrico Vaglieri