kiara domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 08/02/2016

Napoli

Ossessione o semplicemente amore?

Salve a tutti... da poco mi sono lasciata con il mio ragazzo. Inutile dire che sto male. Anche se siamo stati insieme soltanto due mesi. Per me era come se fosse una vita. Ora che è finita proprio non riesco a capacitarmi. Non voglio accettarlo. Non riesco a capacitarmi. Lui mi ha lasciata di punto in bianco. Magari sarò "abbagliata"? Ma in due mesi l'ho visto abbastanza preso da me. Ora che è finita mangio poco, dormo malissimo, piango in continuazione. Io già sono una persona molto ansiosa di mio, e qualche volta soffro di attacchi di panico. Da quando ci siamo lasciati tutte queste cose sono aumentate... e tra l'altro ogni giorno che passa mi creo qualche complesso su me stessa. Magari che non sia stata abbastanza per lui... ho paura che sia un ossessione. In questi giorni l'ho praticamente torturato, per sapere risposte, spiegazioni. Non riesco a staccarmi da lui. Sento sempre il disperato bisogno di sentirlo, nonostante lui a deciso di voler stare da solo... (non mi ha mai dato un motivo preciso, non fa altro che dirmi non ti dimentichero'mai) non so più cosa fare... mi sto distruggendo per colpa sua :(

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Clara Rocco Inserita il 08/02/2016 - 10:26

Ciao Kiara, se ho compreso bene, il tuo malessere si è incrementato dopo quanto avvenuto con questo ragazzo, ma la sintomatologia era preesistente. Chiedere un colloquio ad uno psicologo potrebbe esserti utile per avere uno spazio di ascolto e accoglienza dove poter esprimere quello che senti ed iniziare un percorso al fine di comprendere quanto sta avvenendo e quello che stai esprimendo con la sintomatologia. Le separazioni da persone importanti possono essere difficili da superare, non solo per i sentimenti che si provano verso la persona che non si ha più a fianco, ma anche per le esperienze di separazioni precedenti che si sono avute nella vita, per il modo in cui la persona affronta le separazioni e il significato che ne attribuisce.
Cordiali saluti,
dott.ssa Clara Rocco.