Camilla domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/12/2015

Varese

Mi lascia perché è depresso

Dopo due anni di relazione da un giorno all'altro mi lascia dicendo di non sentire più un punto di riferimento così forte nel nostro rapporto, di non amarmi più come prima e di non sapere più cosa vuole dalla vita. Premetto che sono due anni che soffre di depressione, ha una storia familiare molto difficile e la sua famiglia è quasi totalmente assente. Dopo due mesi di separazione io l'ho ricontatto e abbiamo deciso di vederci, ci siamo visti 5 volte in due settimane e ci siamo sentiti tutti i giorni. La seconda volta che ci siamo visti mi ha baciata ma non ci siamo mai spinti oltre perché ho sempre frenato la cosa per paura di diventare sesso occasionale. Mi ha detto che sta bene insieme a me che è felice quando è con me. Ma sabato sera lui ci ha provato con troppa insistenza e allora io mi sono arrabbiata, lui ha detto che non voleva più vedermi perché non aveva senso, lui non può stare con nessuno perché non sta bene con se stesso, si sente una persona sbagliata, non sa cosa vuole dalla vita, non ha stimoli e niente lo rende felice fino in fondo. Il giorno dopo ci siamo rivisti, come se niente fosse siamo andati a fare la spesa insieme e poi ha fare una passeggiata, lui ha voluto prolungare il giro per parlare più a lungo insieme a me. Ho cercato di fargli sentire il mio appoggio e la mia vicinanza. Mi ha detto che non voleva farmi piangere e che ci saremmo sentiti per cenare insieme nei prossimi giorni. Sono così confusa, sono certa di renderlo felice....é possibile che la depressione lo renda apatico? Vuole allontanarsi da tutti i suoi affetti, vuole rinunciare a me per capire cosa vuole dalla vita e lui chi è veramente... Ma io non penso che lui lo voglia davvero... Dice di aver perso tutti i miei amici quando ha perso me e si sente solo. Alla fine la depressione non si combatte da soli, chiudendosi in se stessi e rinunciando a ciò che ci rende felici. Dice di non amarmi più, forse è confuso perché era convinto di lasciarmi quando l'ha fatto, ma ora io lo rendo felice e non riesce a capire se è solo un illusione..... Come devo comportarmi? Non voglio perderlo, voglio aiutarmi e farlo innamorare di me un altra volta.....

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Francesca Fontanella Inserita il 30/12/2015 - 09:30

Cara Camilla,
complimenti per la tua volontà di stargli accanto in questo momento faticoso e per l'amore che sai provare.
Il tuo ragazzo (posso chiamarlo così?) è seguito da uno psicologo? scrivi che da due anni soffre di depressione: ha una diagnosi, chi lo sta aiutando da un punto di vista professionale?

La leva sta in questo. La tua presenza è già molto per lui, per fargli sapere di non essere solo. Non ti sforzare di offrirgli buon umore: ha bisogno di una compagnia che lo autorizzi, anche, alla tristezza. Tuttavia, è importante che un professionista si occupi di lui.

Potresti valutare un supporto anche per te: non è facile tenere duro in momenti come questo e non è sagio fare tutto da soli.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella