Jessica domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 05/12/2015

Teramo

Mi lascia per telefono dicendo di voler tornare con la sua ex. Sarà vero?

Salve, ho 24anni e il 3 giugno purtroppo improvvisamente è venuto a mancare il mio papà. Dopo tanta sofferenza il 26 settembre conosco un ragazzo con riesco finalmente a ritrovare un pò di serenità. Va tutto a gonfie vele, fino a quando un giorno decide di lasciarmi perché sente di non potermi dare tutto se stesso e aiutarmi nel mio dolore visto che ha problemi anche lui. Ma alla fine decidiamo di stare solo lontani per un pò, ma si rifà vivo dopo solo un giorno dicendo di non poter stare senza di me. Dopo poco tempo, dice di aver scoperto che la sua ex forse è incinta, dice di volermi lasciare. Poi, scopre che non è così e torna di nuovo. Ma per poco. Mi dice di volermi lasciare di nuovo, stavolta per tornare da lei, anche se ama me e vuole comunque continuare a vedermi e sentirmi. Io gli dico che secondo me ha solo bisogno di stare un pò solo per riflettere e capire cosa vuole, essendo molto confuso. Non ci vediamo per una settimana ma ci sentiamo. Poi per due giorni non ci sentiamo. Alla fine mi blocca su facebook, chiedo spiegazioni. Lui mi dice per telefono che vuole stare con lei, che l'anno prossimo si sposa e che devo sparire. Cosa devo fare? Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 05/12/2015 - 13:48

Gentile Jessica,
Da come narra questa storia, è come se fino -ad ora- per la vostra storia sentimentale avesse deciso solo il suo ragazzo, in base ai suoi soli sentimenti, senza tener conto di quello che provava invece Lei.

Lei racconta di essere stata più volte "presa" e "lasciata". Anche quando dice "decidiamo di stare solo lontani", in realtà nella frase precedente sembra che la decisione l'abbia presa più che altro lui.

Quindi, potrebbe chiedersi, Lei dov'è in questa storia?
Cosa si attende da una relazione come questa?
Cosa ha fatto (o può fare) affinché l'altra persona la rispettasse e tenesse conto dei suoi sentimenti?

Lei ha tutto il diritto di pretendere coerenza e rispetto, tanto più che in questo momento, vista la sua recente perdita, ha bisogno di serenità.
Valuti se una relazione come quella che ha vissuto, che sembra essersi impostata sulla sua disponibilità a "comprendere" ed "accettare" comportamenti incoerenti e impulsivi, sia davvero qualcosa che le fa bene.
Tutti noi abbiamo una responsabilità verso noi stessi: quella di essere rispettati e di affidarci solo a persone che dimostrino, con i fatti, l'effetto o l'amore che provano per noi.
Abbiamo il pieno diritto di essere amati, ma sta a noi fare in modo che ci sia anche il rispetto.

Questo è un percorso che dobbiamo fare e che utilizza l'assertività, una serie di comportamenti che ci permettono di farci rispettare dagli altri, senza prevaricarli, né esserne prevaricati.

Se volesse approfondire questo percorso con uno psicologo, potrebbe chiedere alcune consulenze, anche online.

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma.