GIUSEPPA domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 23/11/2015

Palermo

Notti insonni

Salve,
Sono una donna over 60 da circa 2 anni ho scoperto che mio marito ha avuto una relazione extra coniugale con una donna più giovane.....relazione fugace. ..... di opportunismo....... non saprei, so solo che da allora in casa è venuta a mancare quella che era una serena e felice convivenza familiare. Mio marito non è mai andato via di casa anzi più volte abbiamo ripetuto una sorta di riconciliazione che ahimè puntualmente decade sempre x lo stesso problema la presenza costante Dell altra donna. È una situazione difficile da sopportare e da gestire alla mia età. Lui sostiene che è una storia finita con l amante ma io non sono del tutto convinta. Credo piuttosto che lui viva pieno delle sue falsità giusto x mantenere la classica facciata x l occhio sociale. Purtroppo la situazione è sempre più insostenibile x me anche perché da svariati mesi puntualmente ogni sera, mio marito parla nel sonno...... invoca animatamente il nome Dell amante..... ..... e tanto altro. Lunghe conversazioni durante la notte. Davvero non ne posso più. Puntualmente ogni notte. È possibile tale situazione? Ho pure pensato ad un suo tentativo di esasperarmi. Non me lo spiego E non so più cosa fare. Mi sento amareggiata e delusa dopo 50 di matrimonio non avrei mai creduto potesse succedermi tutto questo. Chiedo un consiglio . Grazie.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 24/11/2015 - 13:03

Gentile Signora,
il consiglio che posso darle è quello di "volersi bene".
Nel senso di considerare se questa cosa Lei riesce o no a sopportarla.

C'è gente (uomini e donne) che riescono a tollerarle per varie ragioni di opportunità.
Mentre ci sono persone che ne soffrono profondamente.
La sofferenza, con il tempo, crea uno stress psicofisico pericoloso per la salute.

Se non riesce a tollerarlo, cominci a pensare a delle ipotesi alternative.

Una, ad esempio, è quella della consulenza relazionale di coppia, che serva a far comprendere all'altra persona la sofferenza e il disagio che sta causando. D'altra parte, recuperare la comunicazione con suo marito potrebbe abbassare piano piano le sue preoccupazioni.

In alternativa, se suo marito non fosse d'accordo, potrebbe provare Lei da sola a fare delle consulenze per capire come può risolvere la situazione. E' importante che Lei recuperi la fiducia in se stessa e che sia certa che, qualsiasi decisione prenda, senta di poterla sostenere e mettere in pratica.
Non si arrenda. Lei ha il diritto di essere felice e di avere una vita serena.

I miei migliori auguri.
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma.
www.nonsolofreud.it

Dott.ssa Cristina Tommasi Inserita il 23/11/2015 - 19:15

Buonasera Signora Giuseppa,
mi dispiace per quello che le è accaduto, ed immagino che dopo 50 anni di matrimonio non sia facile mandare giù un rospo cosi grosso.
In queste situazioni è difficile dare un consiglio che possa andare bene per chiunque stia vivendo un problema come il suo, ma indubbiamente lei dovrebbe provare a fare chiarezza con se stessa, chiedendosi
cosa voglio oggi da questo matrimonio?
sono disposta a perdonare tutto senza provare rancore?

Queste sono domande importanti alle quali deve cercare di dare una risposta sincera ed onesta, per il rispetto verso se stessa.
Sono certa non sia facile dormire accanto ad un uomo che nonostante tutto si ama ancora, sentendolo nominare la ex, ma ora, la decisione spetta a lei....

Resto comunque a disposizione.
Se vuole può contattarmi in privato.

Cordiali saluti

Dott.ssa Cristina Tommasi