Melissa domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 12/07/2015

Agrigento

Vivere male la propria verginità

Salve, sono una ragazza di 18 e da ala ho questo peso che mi porto dietro, cioè la verginita.
Lo so che dovrei vedere ciò come un valore o una cosa bella, ma in realtà è solamente un tormento che mi blocca nelle relazioni, io mi vergogno ad ammettere che sono vergine, e quando mi chiedono se lo sono io mento.. ho paura di cosa la gente possa pensare, il punto è che io sono una ragazza molto carina e ho tanti ragazzi dietro, e infatti nessuno potrebbe mai credere che io sia vergine, ho paura che ametendo cio possa cambiare la figura che le persone si son fatte su di me, ma a parte quello, non trovo nemmeno un ragazzo per cui valga la pena perderla... non trovo nessuno, ma comunque sento pure il bosogno fisico di avere un rapporto, mi sento in un vicolo ceco..

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 15/07/2015 - 11:06

Viterbo
|

Cara Melissa,

la verginità può essere un "valore" nella misura in cui la si considera tale, nel tuo caso mi sembra che il problema non sia tanto la verginità in se quanto le tue insicurezze e il fatto che non ti senti adeguata rispetto agli altri su questo tema.
"..non trovo nemmeno un ragazzo per cui valga la pena perderla.."
Pensi di essere troppo selettiva rispetto ad un potenziale partner?
Hai mai avuto una relazione affettiva stabile?
Perdere la verginità non è come togliersi un dente, ma dovrebbe essere legata alla possibilità di costruire una relazione prima affettiva, poi sessuale.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica