Jole domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/07/2015

Napoli

Ciononostante lo amo

Cerco di spiegare brevemente ciò che mi sta accadendo.
Quattro anni fa conosco un uomo, C. (di dieci anni più grande). Iniziamo a chattare (notti intere passate al pc), a raccontarci di noi. Tutto ciò è stato fatale per il mio fidanzamento, che durava ormai da 10 anni e tenuto in piedi solo dall'abitudine. Decido così di lasciare il mio ex e iniziare a frequentare C. Lo vedo, facciamo l'amore, ma dopo qualche mese scopro che lui è sposato, padre di due bimbe (mi ha conosciuto quando sua moglie era incinta di 4 mesi ed è venuto a letto con me quando la seconda bimba aveva appena 3 mesi) . Lo insulto, lo minaccio, ma lui dice di essersi pazzamente innamorato di me e di aver conosciuto per la prima volta l'Amore. Io non sono mai riuscita ad allontanarlo, anzi è lui che spariva per poi ritornare da me ogni volta (mi raccontava di esser stato male). Ho scoperto delle sue tante bugie, menzogne. Mi aveva anche raccontato di una finta separazione. Dopo un anno, sua moglie scopre dei messaggi (dopo aver messo il suo pc sotto controllo) e mi chiama. Stavano o stanno insieme da ben 23 anni. Io nego tutto, sentendomi un emerita stupida. Ciononostante continuiamo a vederci, lui ritorna ed io lo perdono. Lo amo troppo. Poi sparisce ancora per mesi interi, soprattutto quando mi trasferisco fuori x lavoro (dice di non sopportare le distanze) e mi cerca quando ritorno. Mi dice che nn è più con lei perché non è lei che ama, che mi ha raccontato tante bugie per paura di perdermi. Sono passati ben 3 anni tra alti e bassi e una passione ed una complicità sproporzionate. Ultimamente ha conosciuto i miei amici, voleva che conoscessi i suoi colleghi (io non ho voluto). Io non riesco a fidarmi del tutto di lui. Avevo anche pensato ad un investigatore privato! Ora mi chiedo: è possibile che un uomo innamorato sia capace anche di fare tanto male? Dire Ti amo guardando negli occhi e poi mentire su molti aspetti? È possibile che abbia lasciato veramente una moglie e due bimbe per me?Io continuo a soffrire tanto, soprattutto perché non riesco a vederlo come "padre" . Io non ho mai avuto il coraggio di chiedergli le prove della sua separazione. È giusto che lo faccia? Non giudicatemi, sono solo innamorata.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 04/07/2015 - 18:10

Viterbo
|

Gentile Jole,

nessun giudizio, gli psicologi esprimo in questo caso ipotesi e considerazioni.
Lei probabilmente ha gestito e sta continuando a gestire questa relazione in maniera passiva, assecondando troppo le richieste del suo partner.
Tenga presenta che alcune persone tendono a mentire per cercare di manipolare gli altri al solo scopo di trarne benefici e le persone che mentono su cose importanti tendono a farlo più spesso degli altri e con scarsa considerazione delle possibili conseguenze.
"è possibile che un uomo innamorato sia capace anche di fare tanto male?"
probabilmente no, ma se è veramente così innamorato come mai ha continuato la sua relazione con la moglie?
Dovrebbe chiedere a questa persona molte più sicurezze di quante le sono state date, dovrebbe inoltre pretendere una relazione stabile e alla luce del sole, dove tutto viene condiviso, non solo contatti fugaci.
Le dico questo perché altrimenti sarà lei a continuare a farsi del male, non più per "colpa" dell'altro, perché come vede conosce bene la situazione.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica