Giusy  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 22/03/2021

Verona

Perdonare oppure lasciare andare?

conosco circa un anno fa un’uomo mio coetaneo di 40 anni in un social. All’inizio ci scriviamo solo via sms poi dopo due mesi ci incontriamo. Da subito nasce una bella storia, abitiamo vicino, ci vedevamo di media 3/4 volte alla settimana. Passano i mesi e la storia si fa sempre più intensa, facciamo week and insieme, mi presenta i suoi amici, il fratello, però non i genitori anche se quest’ultimi sanno della mia esistenza perché mi vedono quando dormo da lui ( abita vicino a loro).
Circa due mesi fa mi accorgo però che stringe amicizie con donne in Facebook circa 15 in due mesi ( io a causa della mia storia passata durata 20 anni sono molto malfidente ). Gli dico che mi da fastidio e lui smette ma da quella volta io comincio ad essere molto sospettosa finì a quando la scorsa settimana gli guardo di nascosto il telefono. E scopro che lui si scrive con molte altre donne da mesi o forse da sempre. Queste chat le inizia lui, con complimenti e non sono chat amichevoli ma si intuisce che sono donne che non conosce e che lo scopo e Solo iniziare un corteggiamento. Ne ho parlato con lui e ho preso le distanze ma lui mi implora a perdonarlo ammettendo di aver sbagliato e che non lo rifarebbe più. Dice che è una malattia un suo bisogno che si ferma solo alle chat e che vuole assieme a me cambiare dandomi la possibilità di controllarlo. Ma io non gli credo e non voglio una storia basata sulle non fiducia perché se dopo un anno ha l’esigenza di conoscere altre probabilmente non sono la persona adatta a lui e preferivo me lo avesse detto ma nello stesso tempo sono sono combattuta a dargli un’altra possibilità perché provo dei sentimenti. Chiedo una vostra opinione. Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Sabrina Di Salvo Inserita il 25/03/2021 - 17:05

Padova
|

Gentile Giusy,
ho letto la sua richiesta, immagino non sia facile affrontare questa situazione. Poter dare un'altra possibilità o meno può dipendere da quanto si sente ferita da quanto successo e da come vivrebbe da adesso in poi la relazione.
Mi chiedo anche se lui sapeva che quanto ha fatto non era in linea con i principi della vostra relazione e perchè le chiede di controllarlo in modo che lui non faccia più questa cosa? Bisognerebbe approfondire meglio anche altri aspetti della vostra relazione per comprendere quanto successo. Spero lei abbia la possibilità di potersi rivolgere ad un professionista che la riesca a guidare in questa scelta. Rimango a disposizione per ogni eventuale chiarimento.
Dott.ssa Sabrina Di Salvo