C  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 24/01/2021

Roma

Vorrei poter cancellare il mio passato

Salve, ringrazio in anticipo per l’eventuale risposta.
Ho 26 anni e da circa due anni sono fidanzata con un ragazzo splendido, col quale convivo. Tra noi, a parte qualche sporadica discussione, va tutto bene. Non sempre abbiamo lo stesso modo di vedere le cose, ma ci amiamo molto e questo sembra bastarci.
Il problema, che lui non sa, è che da un po’ di tempo a questa parte, io non mi sento bene con me stessa: odio il mio passato, vorrei poterlo cancellare per sempre. Me ne vergogno al tal punto che a volte, quando riaffiorano i ricordi, nel tentativo di scacciarli mi viene da piangere. A tal proposito, non so da dove cominciare... il fatto è che, sessualmente parlando, seppur coetanei, io ho avuto molte più esperienze di lui. Questo non l’ho mai vissuto come un problema, diciamo che mi sono sempre sentita a mio agio con il mio corpo e la mia sessualità.
Ma ho avuto un paio di esperienze decisamente sopra le righe. A circa 22anni, ero solita andare a ballare con gli “amici”, o meglio, quelli che all’ora consideravo tali. Una sera, complice l’abuso di alcool e droghe, ho avuto un rapporto a tre occasionale, di cui mi sono pentita subito, l’indomani. Il vero problema è che di quest’esperienza io non ricordo quasi nulla. Ricordo solo di essere rimasta a dormire a casa di un mio amico, del quale tra l’altro non sono mai stata attratta. Dato l’alto tasso alcolemico, devo aver espresso il desiderio di voler fare sesso... ma, giuro, è il buio più totale. Ho dei flash in cui si era presentato un suo amico, di cui io non riesco a ricordare neanche il volto. Forse nel buio non l’ho neanche visto.
Da quella volta ho chiuso qualsiasi tipo di rapporto con il mio “amico”. Non vederlo più è stato facile, in quanto si è trasferito altrove, ma non ho neanche più voluto sentirlo.
Comunque sia, la mattina dopo, in preda ai postumi, sono tornata a casa mia e mi sono sentita sporca da morire. Non ne ho mai parlato a nessuno. Ho tentato in tutti i modi di cancellare tutto dalla mia mente e per un bel po’ ci sono riuscita.
Adesso, invece, a distanza di anni vivo nel terrore che questo passato possa ripresentarsi in qualche modo. Riaffiorano i ricordi, ne sento il rimorso e sto male da morire. Mi sento in colpa con me stessa e col mio attuale ragazzo per non avergli mai raccontato questa cosa, o altri eventi traumatici che ho subìto e con i quali tento di convivere come nulla fosse. Ho paura che se venisse a sapere tutte queste cose, gli farei schifo. Oppure smetterebbe di amarmi?! A volte penso che dovrei parlargliene, come a togliermi un peso, ma non so da dove cominciare. È stato difficile persino scriverlo...
So che, sicuramente, ho bisogno di fare delle sedute insieme ad uno psicologo, perché come dicevo, purtroppo non solo questo turba la mia serenità interiore, ma questa notte ho avuto l’ennesimo crollo emotivo. Mi sono svegliata nel cuore della notte, ci ho ripensato e mi è venuto da piangere in preda all’ansia.
Ho deciso di scrivere qui per sfogarmi e per cercare di capire, almeno a grandi linee, cosa posso fare per stare un pochino meglio.
Chiedo scusa per la lunghezza dello scritto.
Cordiali saluti.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Cinzia Siragusa Inserita il 25/01/2021 - 13:35

Padova
|

Buongiorno C.,
La ringrazio per aver scritto e condiviso la sua sofferenza. Il ricordo e i suoi pensieri legati a questo, come la paura che il suo ragazzo smetterà di amarla, e le emozioni ad esso legati accentuano il suo disagio.
E' un passo importante chiedere aiuto, scrivere qua è stato un inizio. Uno percorso con lo psicologo la aiuterà a lasciare il passato nel passato e proteggersi dai ricordi che arrivano all'improvviso. In questo modo potrà vivere la sua quotidianità con serenità.

Rimango disponibile per ulteriori chiarimenti.
Un caro saluto,
Dott.ssa Cinzia Siragusa

Dott.ssa Katarina Faggionato Inserita il 24/01/2021 - 23:21

Cara C,
credo che Lei abbia bisogno innanzitutto di fare pace con se stessa, di accettare il passato che non si può cambiare e di smettere di giudicarsi. La paura di non essere degna dell'amore del Suo ragazzo e di perderlo, comprensibilmente La porta a provare l'ansia. Continuare a pensarci purtroppo non Le permette di risolvere in modo utile, perché i Suoi pensieri continuano a essere di rifiuto e di critica nei confronti di se stessa. Penso che molte persone vorrebbero cambiare qualcosa del proprio passato, cancellare qualche proprio comportamento. Ma visto che questo non è possibile, ci si può aiutare, o farsi aiutare, a perdonarsi quel che non avremmo voluto fare e andare avanti con serenità. Non si può cancellare il passato, ma si può imparare a non subire le sue conseguenze nel presente.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato