Andrea  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 18/07/2020

Roma

Cocaina e fine di una relazione

Chiedo scusa per il disturbo, ma non riesco a darmi pace riguardo la fine del rapporto con il mio compagno. Abbiamo convissuto 4 anni e fatto coming out con le famiglie, ma tutto è finito per la sua dipendenza dalla cocaina. Dopo aver affrontato un trattamento sperimentale le cose sembravano andare meglio, ma dopo il lockdown tutto è precipitato. Una sera è uscito ed è tornato dopo 3 giorni dicendomi che aveva conosciuto un uomo più grande di lui, che avevano fatto insieme uso di diverse droghe e che avevano fatto sesso. A quel punto l'ho lasciato, ma solo dopo 2 giorni ho scoperto che questa persona era piuttosto stabile nella nostra casa e che organizzavano festini a base di sesso e droga con altri uomini. Per droga intendo crack, cocaina, ghb e farmaci per calmarsi e rallentare. Non l'ho più sentito per alcune settimane, ma ho dovuto incontrarlo per sistemare utenze e conti correnti e lì mi ha detto una cosa che, forse, mi ha ferito più di ogni altra: all'inizio della relazione mi aveva detto di essersi dichiarato con il suo migliore amico, che io non ho mai conosciuto, ma in realtà non l'aveva mai fatto e io ho creduto per 4 anni ad un bugia. Non riesco a comprendere come si possa vivere in tale modo per tanto tempo e non riesco a farmene una ragione ma soprattutto sento nei suoi confronti un senso di protezione, non richiesta, che non mi permette di avere altri rapporti, sia sentimentali che fisici, con altre persone. Come posso affrontare la situazione? A chi posso rivolgermi? Grazie per l'eventuale aiuto

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 19/07/2020 - 11:21

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Andrea,
da ciò che narra, mi pare di capire che sia utile per lei comprendere come mai il suo ex compagno attivi in lei "un senso di protezione" e un coinvolgimento che, al momento, le impediscono di legarsi ad altri partner.
Quindi, capire che ruolo ha svolto il suo ex nella sua vita, che tipo di vuoto ha lasciato nella sua vita e quali aspettative/progetti aveva riguardo alla vostra relazione più in genrale.
Inoltre, al di là di quanto ha descritto qui, come si sente? come va la sua vita in generale?
Con l'aiuto di uno psicoterapeuta può iniziare a rispondere a questi quesiti e avere una visione più chiara e ampia sulla sua situazione interiore e sentimentale.
Le auguro, in ogni caso, di risolvere la sua situazione.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).

Dott.ssa Valeria Ricci Inserita il 24/07/2020 - 15:50

Salve Andrea. Nelle relazioni sentimentali mettiamo sempre in gioco parti di noi che ci appartengono da tanto , ma che spesso non conosciamo veramente. Io credo che non ci sia nulla di male a fidarsi del proprio partner quando si è molto presi affettivamente; di conseguenza non è giusto giudicarsi in modo negativo se e quando si scopre che tale fiducia è stata mal riposta. Ho l'impressione che la fine di questa storia l'abbia lasciata con parecchia confusione.. probabilmente un esperto (psicologo, sessuologo, psicoterapeuta) potrebbe aiutarla a dipanare la matassa.
Un grande in bocca al lupo! Dott Valeria Ricci

Dott. Valeriano Fiori Inserita il 24/07/2020 - 10:17

Salve, prima di tutto non deve chiedere scusa a nessuno perché è giusto e naturale sfogarsi con qualcuno.
Mi dispiace per il periodo particolarmente complicato che sta attraversando, mi rendo conto che non è semplice.
Le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia, per trovare le risposte che cerca,.
Vedrà che in questo modo riuscirà a stare meglio.
Rimango a sua disposizione.
Le auguro una buona giornata.
Dott. Fiori