Domenico  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/04/2020

Torino

Lasciato via sms in quarantena

La quarantena ha mostrato verità nascoste
Ero fidanzato da 1 anno, abbiamo festeggiato natale anniversario e il suo compleanno nell’arco degli ultimi due mesi, c’era qualche sentore di rottura ma non mi sono posto il problema in maniera seria perchè ero convinto che il suo coinvolgimento era forte... mi ha lasciato i primi due gg di quarantena via sms e sono letteralmente impazzito... l’ho tempestata di mail e chiamate, sono andato sotto casa sua ma niente, inviato foto di noi e fiori, ma tutto questo ha solo peggiorato le cose, sono impazzito perchè ho letto dei messaggi, ed è come se gli fossi entrato in testa e avessi visto la vera persona che stavo frequentando... mi sono sentito preso in giro. Ora è da un mese che nn ci sentiamo, mi ha bloccato quasi ovunque ma nn riesco a smettere di pensarci e la quarantena in effetti non mi ha aiutato per niente, anzi ha peggiorato i miei pensieri, vorrei sentirla chiamarla ma so che non devo farlo per mille ragioni ma nn riesco.. l’unica cosa che posso fare e aspettare che faccia lei qualcosa? A Pasqua mi ha mandato gli auguri ma poi penso che subito dopo mi anbia ri-bloccato... cosa vuol dire? Mi manca tanto la penso sempre durante tutto il gg ho fatto degli errori di inesperienza, una volta conquistata non sono stato in grado di alimentare il suo sentimento e in me ha visto una persona diversa da quello che pensava.. io sono più grande di 9 anni ho una vita diversa dalla sua che ne ha 26 ma facevo con lei una vita come se fossimo sposati e ho sbagliato.. come posso recuperare? Sono consapevole dei miei errori..

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Bennati Inserita il 20/04/2020 - 11:48

Lucca
|

Buongiorno Domenico,
la fine di una storia è un vero e proprio lutto da elaborare. E' difficile da affrontare nella vita a cose normali,ma affrontarla in queste circostanze, in quarantena, dove la nostra vita di tutti i giorni è sospesa, immagino sia molto doloroso. Soprattutto se non abbiamo chiari i motivi per i quali la storia è finita e se la viviamo totalmente come una scelta subita che non dipende da noi. Dalla sua lettera emerge tutta la confusione, il dolore e il tentativo di riparare. Tutto quello che sta vivendo è normale, come è normale cercare di trovare le spiegazioni a quanto è accaduto. Il rischio però, quando affrontiamo qualcosa da soli, quando rimaniamo con i nostri pensieri a farci mille domande è quello di aumentare il nostro malessere e le nostre colpe. Non so se lo sta già facendo, ma provi a parlarne, a confidarsi con qualcuno di cui si fida, a condividere il dolore. In questo momento le sarebbe molto di aiuto ascoltarsi e dare spazio alle sue emozioni. Un caro saluto
Dr.ssa Valentina Bennati