Francesca  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 15/11/2019

Venezia

Amo il mio ragazzo ma con il mio stato d'animo sto rovinando tutto

Buongiorno, sono una ragazza di 29 anni e da due sto con un ragazzo splendido.
Nella mia vita ho dovuto affrontare diverse difficoltà più o meno gravi, ho sempre pensato che dovevo farcela e che dovevo andare avanti.
Quest'anno invece non mi è successo niente in particolare ma la situazione familiare non è delle migliori e tendo sempre ad accollarmi problemi non miei come se i miei non fossero gia abbastanza e sento che sono arrivata al limite.
Perdo i capelli, sono finita all'ospedale per tachicardia e sento proprio di non avere più la forza e la voglia di combattere.
In tutto ciò il mio ragazzo mi aiuta, mi sostiene, mi sta sempre vicino e cerca di capirmi in tutto tranne quando si tratta di dover avere rapporti.
Mi accusa e mi fa ramanzine sul mio essere svogliata e che si vede palesemente che ne farei volentieri a meno, il problema è che ha ragione ma non capisco perchè sono così.
Sento che questo discorso ferisce entrambi ma non riesco a fargli capire che non lo faccio volontariamente.
Cosa posso fare per aiutarmi e per fargli capire che per me lui è molto importante lo stesso?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Vernice Inserita il 06/12/2019 - 12:36

Firenze
|

Salve Francesca, mi sembra di capire che lei abbia vissuto un periodo prolungato di stress e che, anche se da come lei dice, quest'anno non le è successo niente di particolare, è naturale che lei stia ancora risentendo di una situazione non serena che si protrae da lungo tempo.
Prima di affrontare la questione della sua vita sessuale mi sembrerebbe necessario che lei capisse come mai continua ad accollarsi problemi non suoi, persino a discapito della sua salute fisica e arrivando al limite. Rispetto a questo valuti seriamente la possibilità di essere aiutata da un professionista.
Capendo questo potrà anche capire che è necessario che lei si prenda cura anche di se stessa e non solo di altri.
Inizi prendendosi dello spazio e del tempo per fare cose che le piacciono, anche cose semplici, ma che sente che fanno bene a lei, che la "nutrono". E poi provi a pensare e ad "occuparsi" anche alla sua relazione di coppia. Anche le relazioni vanno sostenute e nutrite.
Facendo questo potrà vedere se la vita sessuale riprende in maniera soddisfacente per entrambi o se sono necessarie ulteriori riflessioni.
Si prenda cura di sé.
Dott.ssa Valentina Vernice