Federica  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 30/07/2018

Rovigo

Blocco sessuale del mio ragazzo

Buongiorno, ho 25 anni e sto assieme ad un ragazzo di 29 da due anni e mezzo, lui è vergine, mentre io no. In questo tempo non abbiamo mai avuto un rapporto fisico, nemmeno del petting. Durante i primi mesi lui cercava di avvicinarsi in maniera molto incisiva a me e circa un anno fa abbiamo provato ad avere un rapporto, ma all'inserimento del preservativo ha perso l'erezione. Nonostante i miei ripetuti contatti le cose non sono però progredite in tal senso; lo bacio, mi bacia, lo accarezzo e lui rimane fermo, sembra quasi intimorito e non interessato, delle volte percepisco l'eccitazione, altre mi sembra meno. Recentemente abbiamo fatto per la prima volta una doccia assieme, lui era molto preso dalla situazione, ma il tutto si è concluso con delle effusioni, senza nemmeno del petting. Giorni a seguire c'è stata una seconda doccia assieme per volontà sua, dove lui però non ha nemmeno raggiunto l'erezione. Com'è possibile? Lui dice di essere attratto da me, ma si rende conto che manca da parte sua la passione, e attribuisce ogni volta la colpa ad una cosa diversa, lavoro, litigi, stanchezza, non è il momento giusto.. Secondo me sono tutte scuse, poiché in questi anni non ci sono mai stati dei contatti e non capisco come sia possibile da parte sua. Vedo che è sempre provvisto di precauzioni, ma ogni volta in cui c'è l'occasione non si avvicina oppure dopo un po' di effusioni si ricompone. Dice di avere delle paure nei miei confronti, si è scusato per la situazione dicendo che non capisce nemmeno lui, che ha bisogno di tempo e di tranquillità ma tutto ciò mi sembra una sorta di blocco. Mi ha detto anche che si tratta di un problema di aspettative, perché lui vorrebbe, ma ha paura.
Io non capisco come relazionarmi con lui, se continuare a provare l'approccio fisico in maniera meno incisiva o.aspettare che sia lui ad avvicinarsi
Grazie per la cortesia

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 30/07/2018 - 16:13

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Federica,
può provare a confrontarsi con il suo ragazzo sull'argomento, nel senso che è importante esplorare con lui le sue paure, le sue aspettative circa il rapporto sessuale.
Se lui sarà propenso a dialogare con lei, potrà invitarlo a parlare di come si sente. come percepisce il rapporto sessuale con lei? cosa significa per lui?

Consideri che in molti casi, è proprio la grande attesa ed aspettativa riguardo al rapporto sessuale che inibisce il rapporto stesso. Magari teme di deluderla o non essere all'altezza dal momento che è vergine, e percepisce una condizione di disparità/inferiorità rispetto a lei (lei non è vergine, quindi forse percepita copme più competente e adeguata su questi aspetti).

Queste sensazioni possono rendere il rapporto sessuale più simile ad una prova di abilità/adeguatezza che ad un piacere, e questa sensazione implica le disfunzioni erettili che lei ha notato, associate ad un atteggiamento di evitamento riguardo ai rapporti sessuali percepiti come frustranti.

Infine, come si sente lei in questa situazione? cosa significa per lei stare insieme ad un ragazzo vergine che non riesce ad avere rapporti sessuali? è possibile manifestare le sue emozioni/aspettative a lui?
un caro saluto
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 31/07/2018 - 14:31

Gentile Federica,
Sicuramentefare pressioni da questo punto di vista non aiuta nè lei nè lui ma è anche comprensibile che lei abbia dei desideri e delle aspettative e metterli da parte non giova a voi come coppia.
La comunicazione è fondamentale ma deve essere libera da pregiudizi e da pretese in modo che lui possa aprirsi e confrontarsi circa un argomento così delicato. Sono d'accordo con lei quando dice che non può trattarsi solo di difficoltà circastanziali (lavoro, ecc) ma bisognerebbe capire i motivi alla base. Un professionista potrebbe sicuramente aiutarvi, provi a proporre una consulenza da uno psicologo esperto di sessuologia.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Psicologa e Consulente Sessuale
Arluno (MI)