Alessia domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 18/09/2016

Agrigento

Paura di perdere gli affetti

Da sempre ho paura di perdere le persone che ho accanto.
Da piccola sono stata abbandonata da mio padre e crescendo si è rivelato un uomo violento e possessivo, e benché io faccia di tutto per evitarlo tutt'ora modi e/o persone per continuare ad interferire nella mia vita.
Ho avuto un periodo molto brutto per me durante il quale mi sono "isolata" in quanto dovevo assistere mia mamma in ospedale.
In questo periodo ho visto chi c'era davvero per me -anche solo con un messaggio-e chi è semplicemente sparito, additando poi me come quella che "sparisce" senza nemmeno chiedermi quali fossero i problemi.
Da allora ho forti problemi a fidarmi perché ho sempre paura che i miei amici o fidanzati mi sostituiscano con qualcun altro. È una mia insicurezza che mi porto dietro da sempre e anche se provo a superarla e so che molte volte mi faccio problemi per niente, mi condiziona profondamente.
Come posso superare questa mia forte paura ed insicurezza?
So riconoscere chi mi vuole bene ma a volte vivo un normale rapporto con gli altri come allontanamento ed interpreto atteggiamenti normali come negativi nei miei confronti.
Grazie mille per l'attenzione..

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 20/09/2016 - 14:47

Cara Alessia, a volte abbiamo paura che le cose dolorose del passato si possano ripetere, in qualche modo ci sentiamo colpevoli o meritevoli del male che abbiamo ricevuto, non riusciamo ad accettare che le cose siano andate in un determinato modo e anche se con sentimenti negativi, come la rabbia ad esempio, continuiamo a restare agganciati a quel passato. Così accade che ce lo portiamo dietro e finisce che proprio questa nostra aspettativa che si possa ripetere, che ancora una volta possiamo essere ferite da chi amiamo, ci porta ad assumere comportamenti tali da creare effettivamente le condizioni affinchè ciò accada, In termini tecnici questa si chiama "profezia che si autoavvera" e la cosa paradossale è che siamo proprio noi che con il nostro comportamento contribuiamo a far realizzare ciò che più temiamo. La tua paura di essere abbandonata, ad esempio, ti porta ad essere prevenuta probabilmente, a donarti poco, a non dire alle persone quanto ci sei rimasta male del loro comportamento (perchè tanto già te lo aspettavi), a non cercarli tu ipotizzando che si siano semplicemente distratti o che comunque ti vogliano bene. E allora cosa fare? Sicuramente è importante che tu ti dia la possibilità di elaborare quanto è accaduto nel tuo passato, prenderti l'occasione per liberarti da questo passato e vivere il tuo futuro senza pensare che questo debba necessariamente essere una riedizione del passato e poi....si, è vero, a volte le persone ci ferisco e questa è una possibilità che va messa in conto con la tranquillità che per quanto possiamo stare male di certo non ci possono distruggere. Non puoi dare tutto questo potere alle persone!starai male ma non è detto che questo ti distruggerà! E' questa la vera svolta, non avere fiducia nelle persone, nessuno può assicurarti che non ti farà mai soffrire (a volte succede anche inconsapevolmente) ma devi poter avere fiducia nella tua possibilità di reggere quel dolore. Farà male, lo vivrai ma se la tua vita sarà piena, se sarai con te stessa, non ti distruggerà mai!


Un caro saluto
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa, Psicoterapeuta Relazionale
Napoli