SABINA domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 19/11/2015

Aosta

Ho perso la mia fedele cagnolina

Buongiorno, il mio problema è nato dopo la morte improvvisa della mia adorata cagnolina. Premetto che lei è entrata nella mia vita quasi per caso e soprattutto in un periodo per me molto difficile (prima il tumore di mio fratello, 25 anni, e dopo la gravissima malattia di sua figlia, 8 mesi, che tutt'ora deve combatterne le conseguenze). Ogni giorno x 3 anni e mezzo la mia vita è stata vissuta con lei, ogni ora, giorno e notte. Ogni attività che facevo lei c'era sempre. Molte volte era lei che mi convinceva ad uscire di casa. Provavo un amore immenso per lei è vista la sua giovanissima età avevo progettato il mio futuro basandomi anche sulle sue esigenze e su tutto ciò che l'avrebbe e ci avrebbe rese felici. Purtroppo domenica improvvisamente è morta. Da allora la mia giornata la passo sul divano, non riesco più a fare le attività giornaliere, in ogni posto che vorrei andare il mio pensiero vola a lei.. Mi sveglio al mattino in preda al panico perché lei non è nel letto con me. Mi manca la sua ricerca di contatto, mi mancano le sue coccole. Per molte persone la mia reazione è esagerata in quanto lei era un cane ma per me lei era compagnia, amore, intesa e tra di noi c'era un legame profondissimo, un amore vero e incondizionato. Non so come superare tutto questo perché sono sprofondata in un'immensa solitudine e svogliatezza. Quello che ho scritto e solo una sintesi di tutto quello che provo. Chiedo un Vostro consiglio. Chiedo scusa se la domanda è stata lunga.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 19/11/2015 - 15:43

Buongiorno,
l'amore che ci lega agli animali può essere molto forte. Ci accettano per come siamo, ci tengono compagnia, riusciamo ad instaurare con loro un rapporto speciale che spesso colma o attenua anche vuoti relazionali con i nostri simili, oppure ci ripaga di stress e difficoltà che dobbiamo affrontare.
Per questi motivi, la scomparsa della sua cagnolina provoca le stesse fasi che si riscontrano normalmente nel lutto.
L'angoscia è magari meno forte rispetto alla perdita di una persona cara, ma esiste c'è ed è reale.

Quello che può fare è considerare la fase in cui si trova e trovare dei significati da associare alla perdita.
Ad esempio, essere grata a quell'animale per averle dato tanto, per averle insegnato ad essere felice con piccole grandi cose come svegliarsi con lei nel letto o uscire per una passeggiata.
A sua volta Lei potrebbe regalare ad un cane sfortunato una casa e dell'affetto, così da andare restituire, in qualche modo, il regalo dell'affetto che ha avuto dalla sua cagnolina.
Ci pensi.
Se volesse approfondire la questione, può farlo con un consulto con uno psicologo, anche online.
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino - Psicologa, Roma.