Tami domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 11/11/2014

Biella

Fidanzata del papà!

Buongiorno a tutti!
Sono "la fidanzata del papà", la situazione è questa: la bimba sa da qualche mese che io e il suo papà stiamo insieme... lei mi conosceva già e quindi era molto contenta quando lui le ha raccontato, anche quando mi vede, non le da fastidio e spesso vuole giocare, lei ha 6 anni.
Qualche giorno fa è capitato che abbiamo guardato un film tutte e tre, lui e io ci siamo dati la mano quando lei ha notato è saltato in braccio a lui e ha iniziato a cercare attenzioni in tutti i modi.. poi loro sono andati via e io li ho raggiunti più tardi e lei mi ha chiesto del film e tutto normale. Il giorno dopo lei ha finto il mal di pancia e non voleva andare a scuola (Io non c'ero, non abitiamo insieme), quando lui me lo raccontò ho capito che forse lei non era pronta a vedere nemmeno una stretta di mano tra noi.
Ho bisogno di capire come si procede in queste situazioni, non vorrei crearli alcun trauma, o che pensi che le sto portando via qualcosa, mi preoccupa anche il futuro se un giorno vivrò insieme al suo papà e se avremo dei figli.
Sono giorni che ci penso, so che bisogna andare con calma in queste cose, lei non ci vede quasi mai insieme perchè quando sta con lui io di solito non ci sono, e le volte che la vedo lui è impegnato quindi si mi vede e vuole giocare ma appunto separatamente dal papà.
Quello che ho pensato che poteva essere giusto è che lei ci dovrebbe vedere di più insieme... anche se forse dovremo evitare qualunque tipo di carezza davanti a lei ancora per un po'...

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Domingo Inserita il 25/11/2014 - 08:40

Cara Tami..il suo essere abbastanza consapevole di quanto accade emotivamente nellabambina le dà il vantaggio di calibrare l'ingresso in quella casa e famiglia.Io credo che aver detto alla piccola che lei è "la fidanzata di papà" non debba affatto corrispondere a farle vedere sempre più scene di voi insieme o effusioni tra voi.Ritengo importante invece che in questa fase i momenti a tre lei li dedichi a rinforzare il suo rapporto di confidenza,gioco e fiducia con la bimba e a concedere molti spazi tra padre e figlia..mentre potrà avere per sé il suo compagno 'in separata sedes.Non è semplice,né veloce ma ottenuto questo una buona sintonia a tre si creerà poi spontaneamente...

Dott.ssa Carla Maria Brunialti Inserita il 22/11/2014 - 17:42

Ritengo che il suo buonsenso sia giunto a trovare la risposta da sè.
"Quello che ho pensato che poteva essere giusto è che lei ci dovrebbe vedere di più insieme... anche se forse dovremo evitare qualunque tipo di carezza davanti a lei ancora per un po'."


Coltivi un buon rapporto con la bimba, anche da sola.
Eviti troppi contatti col suo fidanzato/padre. Se poi Lei NON fosse la prima fidanzata che viene presentata alla bimba, maggiormente.

Dott. Giovanni Delogu Inserita il 21/11/2014 - 23:27

Gentile Tami, ci ha visto giusto quando scrive "non vorrei che pensasse che le sto portando via qualcosa", perché in genere vedere sostituita la figura materna con la figura di un'estranea non è un'esperienza piacevole, e non stento a credere che la bambina le farà una lotta senza quartiere se lei scegliesse di imporle un suo desiderio di fare famiglia col suo papà.
La bambina sarà gelosa del papà, sarà spaventata da un cambiamento che inizia a percepire, e non tollera vederlo coi propri occhi.
Lei non scrive da quanto tempo lei sta assieme al suo compagno, né che fine ha fatto la madre biologica della bambina, se è deceduta o se ha abbandonato la famiglia e da quanto tempo. Non scrive come la bambina ha preso la separazione dalla madre, come è il rapporto col padre. Senza queste e molte altre informazioni, è difficile dare dei suggerimenti adeguati.
La invito caldamente a rivolgervi assieme al suo compagno da una psicoterapeuta familiare che abbia modo di conoscere voi e la bambina, e darvi le migliori indicazioni su come comportarvi per tutelare al meglio la bambina.

Dott.ssa Elena Maria Abbate Inserita il 23/11/2014 - 05:29

Carissima, la sua capacita' di osservazione e la sua empatia le ha fatto trovare la risposta giusta. Comunque la reazione della bambina, a questa eta', e' piu' che normale, meglio che esprima le sue emozioni piuttosto che seppellirle. Tra pochi anni le cose andranno meglio. Lei metta in pratica il suo intendimento molto saggio.
In bocca al lupo