Maria domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 21/11/2016

Agrigento

Situazione pesante in famiglia

Buongiorno, sono Maria e ho 26 anni. Vivo con mia madre da quando i miei si sono separati 7 anni fa.Da allora mia mamma ha avuto 3 differenti compagni, tutti presentati a casa dopo pochissimi giorni dall'inizio della loro storia.
Scrivo perchè attualmente la situazione è davvero diventata insostenibile. Mia madre si comporta come un'adolescente. A dire il vero, si tratta di atteggiamenti che ha sempre avuto, peggiorati dato l'appoggio che ha da parte dell'attuale compagno.
Da mesi entra ed esce da casa con lui, quando lui non c'è(sarà capitato davvero 2/3 volte negli ultimi mesi) sta in camera sua al telefono con lui, tiene il cellulare a tavola per rispondere rapidamente ai suoi messaggi...Quando c'è, baci e abbracci smielati e patetici anche in presenza mia e dei miei fratelli.
La cosa che mi fa davvero tanta rabbia è che se avesse avuto tanto affetto per mio padre, forse il loro matrimonio non sarebbe finito. Che sia chiaro, mio padre non è mai stato il marito perfetto, ma lei era sempre pronta a urlargli contro, a non parlargli per giorni se qualcosa non le andava bene, a maledire il giorno in cui l'aveva incontrato...Cose che non ha mai fatto con nessuno dei suoi nuovi compagni, anzi, si è sempre comportata da "fidanzatina perfetta", dall'essere disponibile ad uscire ogni volta che loro fossero liberi al prendersi carico dei loro vestiti e restituirglieli puliti e stirati.
Il suo lui attuale la difende contro tutto e tutti, con un atteggiamento protettivo che secondo me non si dovrebbe tenere neanche nei confronti dei figli.Lei, con il suo essere infantile, si rifugia nella sua protezione allontanandosi sempre più e preoccupandosi sempre meno di fare da madre.
Poichè lui è sempre presente, ho approfittato per dirle queste cose inviandole dei messaggi. Ho scoperto, alla fine della nostra conversazione che lei li stava inoltrando a lui per farsi suggerire le risposte(che oltretutto ha girato per sbaglio direttamente a me).
Io non so più che fare... Mi sembra di avere a che fare con una quindicenne e questa cosa mi fa stare malissimo, anche perchè io e lei avevamo un rapporto bellissimo. Non posso parlarle perchè si chiude in se stessa e non risponde più e mi sembra quasi di inveire contro una bambina: l'unica cosa che riesce a fare è acusarmi di essere gelosa del tempo che dedica al suo compagno e dirmi che lei ha il diritto di essere felice.
Sono davvero avvilita.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Carlo Casati Inserita il 22/11/2016 - 18:20

Milano - Centro storico
|

Salve Maria,
Lei ci dice che ha 26 anni. Niente altro. Questo rende più complessa la risposta. Lavora? Ha un reddito indipendente? Quali i suoi interessi, obiettivi di vita si è posti? Sono compatibili con la situazione familiare? Indipendentemente da ciò, mi pare che si prenda troppo a cuore la condotta di sua madre e la situazione generatasi é di reciproca sofferenza/insoddisfazione.
Forse é il momento di cominciare a pensare ai SUOI PROPRI bisogni/scopi. Uscire dalla casa materna mi pare una soluzione a cui pensare.
Saluti,
Dr. Carlo Casati - medico psicoterauta - Verona

Dott.ssa Monia Pompili Inserita il 21/11/2016 - 14:43

buonasera Maria, a me sembra che lei faccia fatica a separarsi da sua madre, forse dovrebbe iniziare a prendersi cura di se . Sono a sua disposizione, cordiali saluti Dott. Monia Pompili