Daniele  domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 05/07/2019

Monza e Brianza

Bimba e genitori separati

Buongiorno
Io e la mia ex moglie siamo separati da 3 anni e abbiamo due figli, il maschio di 7 anni la femmina di 10 anni.
tralascio il rapporto tra gli ex coniugi perché non è il fulcro della domanda.
mia figlia da quando ho comprato casa nuova gennaio 2018 a dormito da me tranquillamente.
Quando ha inizio di quest'anno ha trovato qualcosa della mia nuova compagna,che non ho mai presentato alla piccola per rispetto di mia figlia, non ha più voluto dormire da me.
dopo un primo periodo di compressione di questa situazione dove ho dormito dai miei genitori per cercare di stare con mia figlia oggi riprendo sia passato tanto tempo e questa ansia andrebbe affrontato.
ne ho parlato con la mia ex moglie che ritiene invece che lei si rende disponibile ogni qualvolta la bambina non vuole stare a dormire da me.
La domanda è questa è più giusto imporsi E non dare alternative quindi tenere la bambina all'inizio anche con qualche difficoltà o è più giusto il discorso che fa la mia moglie e quindi continuare a dare alternative che possono essere lei stessa o i genitori materni.
Grazie
Daniele

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Roberta Altieri Inserita il 05/07/2019 - 21:03

Milano
|

Concordo con la collega e aggiungo che, molto probabilmente, il fatto di non aver presentato alla bambina la sua nuova compagna "per rispetto di sua figlia", facendole però trovare i segni palesi di questa presenza femminile in casa sua, ha ingenerato nella bambina un senso di confusione e smarrimento, come se non fosse sincero nei suoi confronti.
Come mai questa decisione? In che modo tenere nascosta una parte così importante della sua vita può essere rispettoso verso i suoi figli? Forse una riflessione può partire anche da qui.
Molti auguri.

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 05/07/2019 - 19:26

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Daniele,
Da ciò che scrive credo che la chiave per risolvere il problema inizi proprio da ciò che lei ritiene non essere il "fulcro della domanda", ossia la relazione con la sua ex moglie.
Mi spiego meglio: anche se siete separati, per fare funzionare la relazione con i vostri figli, è indispensabile costruire un'alleanza genitoriale che vi consenta di gestire più efficacemente la situazione con sua figlia.
Infatti, se lei propone una soluzione e poi però la sua ex moglie ritiene, invece la cosa opposta ("continuare a dare alternative"), vostra figlia sarà in difficoltà nel decidere cosa fare, come è comprensibile che sia.
Quindi, per fare in modo che sua figlia accetti serenamente la sua nuova situazione sentimentale ("la mia nuova compagna"), è indispensabile l'accordo ed il supporto della sua ex moglie.
In modo che possiate scegliere insieme una strategia condivisa nella gestione di questa come di qualsiasi altra questione relativa ai vostri figli.
Una consulenza di coppia può aiutarvi ad ottenere questo obiettivo.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).