baby domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 25/03/2015

Bergamo

Dilemma: che cosa dico al piccolo?

ormai è un mese che mio marito è fuori casa lui dice al telefono x che nn mi parla, che nn torna ma nn so più cosa dire a mio figlio di 6 anni lui vede il papà la domenica e lo sente tt le sere x il resto crede che sia al lavoro ma comincia con le domande . quello di 14 invece la situazione la sa ma quando chiede a papà quando torna gli viene risposto che lui sta bene cosi , che x ora è cosi.... adesso gli ho detto che è giunta l ora di chiarimenti ma neanche lui sa cosa fare e dire . che cosa dico al piccolo?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Barnaba Inserita il 01/04/2015 - 10:15

Gentile signora, è importante per il benessere e la tranquillità dei vostri figli che lei e suo marito spiegate loro cosa sta accadendo. Hanno bisogno di sapere cosa è successo per cui è cambiata la situazione e non vivere l'allontanamento del padre come un "abbandono". Potete anche chiedere l'aiuto di uno psicologo o un mediatore per affrontare tale situazione con i figlioli.
Cari saluti
Dott.ssa Barnaba
www.psicoconsulenze.it

Dott.ssa Agnese Tiziana Magno Inserita il 31/03/2015 - 16:54

Gentile baby, sarebbe il caso che lei e suo marito vi metteste d'accordo per trovarvi una sera tutti insieme e spiegare "bene" ai vostri figli quello che accade. Da quanto racconta si direbbe che oltre al fatto che il piccolo non sa, c'è che il grande non ha proprio una visione chiara di quanto accade, altrimenti non chiederebbe al padre quando torna. Magari prima di fare questo, potreste incontrarvi voi due per decidere cosa e come comunicare ai vostri figli. O meglio ancora, potreste chiedere il supporto di un mediatore familiare. Io sono ad Asola (MN). Non è vicinissimo, ma sono mediatrice familiare, quindi potreste contattarmi. In ogni caso, va benissimo chiunque abbia questo genere di competenze. Può farsi un idea di quello che è il lavoro del mediatore familiare a questo link: http://drssamagno.beepworld.it/intervista.htm
Cordiali saluti, dr.ssa Agnese Tiziana Magno