grieci01 domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 15/11/2013

Avellino

Ansia e attacchi di panico, strana paura interiore

Buongiorno, sono Antonella, ho 33 anni e sono felice di stare qui con voi. Soffro d'ansia e attacchi di panico,da quando avevo circa 16 anni, sono sotto terapia farmacologica da circa tre anni. Le cose sono un pò migliorate, ma non risolte!
Ultimamente mi capite di avere continuamente paura, sento sempre il bisogno di confermare a me stessa che sono normale, che sono "in gamba", che posso farcela. Ed inoltre, la mia peggiore paura è di suicudarmi, cioè, sia ben chiaro, non ho pensieri suicidi, ho solo paura che un giorno io possa "peggiorare" e svegliarmi tanto depressa da suicidarmi.
Questo stato mi rende infelice e timorosa. Che cosa devo fare? sono stanca e vorrei solo essere una persona normale. Grazie e cordiali saluti.

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Margherita Scorpiniti Inserita il 28/11/2013 - 18:47

Cara Antonella, è da troppo tempo che sopporti i tuoi sintomi.La tua situazione necessita di cambiare. Probabilmente stai prendendo farmaci che non vanno più bene, altrimenti non mi spiego il perchè permangano i tuoi sintomi...Prova a sentire altri pareri oltre quelli di chi ti sta curando con i farmaci.Ricorda che i tuoi problemi si possono affrontare anche con uno psicologo o uno psicoterapeuta. Un caro saluto.Resto a disposizione su skype.

Dott.ssa Silvia Rotondi Inserita il 28/11/2013 - 09:27

Cara ragazza al trattamento farmacologico ha affiancato uno psicoterapeutico ?da chi viene seguita ? Qual è stata la diagnosi fattale?

Dott. Giovanni Papa Inserita il 29/11/2013 - 01:12

Salve Antonella, dal suo messaggio, sebbene virtuale, mi arriva la sua paura ma anche il suo coraggio. Coraggio di scrivere qui sopra, esponendosi e coraggio di dire a se stessa che il gioco giocato finora non le sta più bene e che lei stessa sente che c'è il bisogno di fare qualcosa.
Si rivolga ad uno psicoterapeuta e prima di farlo provi a scegliere bene l'approccio terapeutico dello psicoterapeuta a cui si rivolge perché, credo, che, dato il problema che persiste da anni, possa risultarle più utile un approccio che sblocchi prima la sua sintomatologia.
In ogni caso, provi a pensare che, oltre a peggiorare, la sua situazione può anche migliorare.

Dott.ssa Fabiana Ruocco Inserita il 28/11/2013 - 12:29

Buongiorno Antonella,
immagino che sia difficile viveve con paure costanti e per questo sarebbe utile, a mio avviso, si rivolgesse ad un terapeuta, qualora non lo avesse ancora fatto. Importante sarebbe, per potersi fare un'idea, sapere che diagnosi le è stata fatta sia dallo psichiatra che dallo psicoterapeuta.

un caro saluto

Dott.ssa Fabiana Ruocco
Psicologo psicoterapeuta cognitivo comportamentale