Virginia domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 27/04/2017

Brindisi

Problemi in famiglia

Salve,ho un problema,..mio figlio e mio marito.Mio figlio ha 25 anni e mi dà sempre problemi sia con la giustizia e sia a casa con i suoi comportamenti egoisti(cosi lo definisco).Per qualche anno e'andato via all'estero e io sono stata benissimo,ora e'ritornato a casa e mi ha cambiato le mie abitudini creandomi disagi.Si e'preso un cane che ha messo nel giardino così mi sta rovinando i fiori,io glielo dico ma lui se ne frega.Non lo sopporto e quindi litighiamo spesso.Con mio marito ci sono continue incomprensioni,litigi,gli dico che non sopporto nostro figlio e lui si arrabbia con me,la nostra vita di coppia e'infelice grazie ai problemi che abbiamo .Non so più come gestire la situazione,a volte vorrei tanto che mio figlio se ne andasse di nuovo.Aiutami x favore

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valeria Lamboglia Inserita il 28/04/2017 - 11:38

Roma - Centro, Trastevere, Aventino, Testaccio, Mo
|

Sembra che suo figlio faccia di tutto per "esser visto" ed allo stesso tempo per "tenervi impegnati", focalizzando l'attenzione su di lui.. capire come mai ha bisogno di farlo è la chiave per uscire da questa situazione.

Dott.ssa Leonia Paola Cazzaro Inserita il 28/04/2017 - 11:46

Gentile Virginia,
pur nella brevità della sua richiesta mi sembra di percepire che tutti e 3 i membri della sua famiglia stiano -a vario titolo e in forme diverse - soffrendo.
Probabilmente lei sta anche prendendosi il carico della sofferenza degli altri.

Le consiglierei di trovare uno spazio per sè in modo da poter cominciare a parlare di ciò che la fa stare male e (forse) anche per cercare di capire da dove arriva tutta questa rabbia che sento nei confronti di suo figlio.

rimango a disposizione

Dott.ssa Leonia Paola Cazzaro da Varese

Dott.ssa Arianna Gabrielli Inserita il 27/04/2017 - 21:28

Suo figlio sembra essere in estrema difficoltà. Vederlo come un essere che soffre e non come un ostacolo può aiutare lei e permetterle di aiutarlo.