Cobra domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 20/08/2016

Odio fuori controllo

Salve,sono un ragazzo di 28 anni e sono disoccupato, da un paio d'anni sono un alcolizzato pieno di rabbia e frustrazione,ma prima di bere davanti al pc,mi alleno con i pesi a casa fino allo sfinimento. Sono spesso solo,non esco quasi mai, a meno che conosco qualche ragazza in rete,ma il fatto è che di ragazze ne ho avute veramente tante nell arco dei miei anni,ma mi sopportano poco o dopo aver le certezze che cercavo,stupidamente mi stanco io. Amici zero,spesso li allontano io ,perchè ho troppa poca pazienza e la mia prestanza un po possente ,penso li metta a disagio quando mi arrabbio e li allontano del tutto. Spesso ho dei tic nervosi, sopratutto quando penso a cose che ho fallito in passato oppure a situazioni imbarazzanti,mi tocco la fronte disegnandone una croce col pollice, è come se cancellasse quel ricordo. desidero ed ho il terrore della morte, e sono un po ipocondriaco. In terapia non posso andarci,dato che è a pagamento e ho grossi problemi economici e poi penso che non sarebbe una buona idea,ci andrei ubriaco e pieno di aggressività e finirei per farmi arrestare probabilmente. Vorrei lavorare, ma è come con le donne , una settimana o al massimo un paio di mesi e poi succede il caos,odio essere ripreso e rimproverato e reagisco molto molto male sia verbalmente o nei peggiori dei casi fisicamente. Sono un narciso, e fisicamente mi piaccio anche, e la mia testa che odio,odio il mio odio infinito,la mia rabbia e la mia situazione. La mia situazione familiare: Siamo in 6 : Mio padre è un ex carabiniere in pensione ho un rapporto quasi nullo ed anche se gli voglio bene ,non ho molta stima di lui è un uomo molto all antica con poca istruzione e sta seduto sul divano accanto alla mia stanza dalla mattina alla sera,mia madre c'è un po di dialogo,ma sta nel piano di sopra assieme a mia sorella, sembrano 2 amiche piu che madre e figlia,prima in passato era diversa adesso è molto assente in casa la vedo solo a pranzo e a cena perchè con mia sorella se ne stanno sempre per i fatti loro,poi ho altri fratelli il maggiore e il minore che lavorano fuori. Ho scritto qui perchè ,vorrei capire da voi medici, dopo aver letto questa sorta di sfogo, che cosa ho,ho bisogno di capirlo,dato che in terapia non ci vado e non ci posso andare. grazie per l'attenzione ,attendo risposte.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 20/08/2016 - 20:53

Caro Cobra,
lei vuol sapere che cosa ha? probabilmente lo ha già detto da solo: il suo problema principale è la rabbia che ha presumibilmente delle origini e verso cui si possono perciò trovare probabilmente e anche abbastanza facilmente dei rimedi con una terapia psicologica.
Con una consulenza si potrebbe essere più precisi e probabilmente ottenere già dei risultati.
In ogni caso, non è vero che lei non possa seguire una psicoterapia senza pagarla: se è esente può farla all'ASL senza pagare, se non lo è pagherebbe il ticket.
Può contattare il DSM o il medico di base o il Consultorio