elisa domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 27/05/2016

Stress e paura

Sono una ragazza di 23 anni e da un mese a questa parte sto passando dei momenti pieni di ansia. Fino a un mese fa stavo bene, ero spensierata, ma da quando mi si è presentata l'opportunità di un posto di lavoro subito (cosa che poi si è rilevata da se un buco nell'acqua) mi sono presentati pure attacchi di panico e ansia. Premetto che ho già lavorato anche se per pochi mesi quindi saprei a cosa vado incontro ma stavolta non so per quale motivo sto reagendo in questo modo, infatti adesso dal momento del "fattaccio" ogni volta che penso solamente al fatto che in futuro dovrei entrare nel mondo del lavoro, sicuramente quando andrò a convivere col mio ragazzo, entro subito in ansia..So che è immotivata una cosa del genere e soprattutto un'offesa per chi un lavoro lo cerca davvero senza trovarlo, ma come ho detto so a cosa andrei incontro e quindi vorrei una volta per tutte, se possibile, far smettere questi attacchi d'ansia che mi prendono ogni volta. Sono una persona debole caratterialmente e ogni volta che succede qualcosa del genere mi faccio sorprendere dal pianto. Ho provato a reprimere questi pensieri ma non ce la faccio, mi sorprendono anche nei momenti meno opportuni e la notte a volte non riesco a dormire bene. Vorrei recuperare e ritornare a essere spensierata come un mese fa. Grazie in anticipo per l'aiuto.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Roberta de Sio Cesari Inserita il 28/05/2016 - 07:26

Buongiorno Elisa
Penso che sarebbe importante ed utile ricercare il senso che ha per lei cominciare a lavorare. Questo significa riflettere non solo su ciò che farebbe a lavoro, ma anche su come si sentirebbe e a quali cambiamenti il lavoro potrebbe portare nella sua vita e nelle sue relazioni.
Buona ricerca.
Se ha bisogno di un aiuto non esiti a contattare uno Psicoterapeuta della sua zona.
Saluti.
Dott.ssa Roberta de Sio Cesari.
Psicologa-Psicoterapeuta.
Napoli