Giusi domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/03/2016

Aiutatemi

Si dice che scrivere aiuta, e io che della scrittura ne ho fatto la mia più grande passione non posso non esserne d'accordo.
Avevo 12 anni, non sono mai stata brutta ma la gente è cattiva e pur di farsi grande spesso fa stare male gli altri,sono stata vittima di bullismo che mi ha portato a credere "sei brutta, non hai diritto al bene" e ho iniziato a credere che questo sia vero. Ho iniziato a sentirmi in colpa nei confronti dei miei genitori :non meritavo alcun bene. Questi "maltrattamenti "sono durati dai 12 ai 19 anni.. Mi hanno portato a dimagrire moltissimo con fenomeni di bulimia e di anoressia, poi ringrassavo di nuovo. A peggiorare la situazione è stata la perdita del lavoro di mio padre.. La ditta presso cui lavorava fallì, l'ho visto crollare, umiliarsi, elemosinare un lavoro ma solo porte in faccia. Riducevo le uscite, le feste o le vacanze.. Non le chiedevo neanche perché loro avrebbero fatto di tutto per darmi ciò che chiedevo. Poi finalmente la felicità, tutto pian piano si aggiusta, inizio l'università, conosco il mio attuale ragazzo. L'ultimo anno di università é stato ricco di soddisfazione in 2 mesi ho superato 6 esami per potermi laureare prestissimo e ci sono riuscita! Aspettavo marzo con ansia per poter iscrivermi alla specialistica volare per altri 2 anni e finalmente diventare professoressa.. Ma sabato scorso ho smesso di vivere.. Attacchi di panico frequenti depersonalizzazione.. Ho i nervi a pezzi. Non andrò all'università, non esco perche quando lo faccio sto male. Non ho le possibilità per recarmi da uno psicologo e non ci sono consultori a Caserta... Aiutatemi

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 14/03/2016 - 19:05

Sicuramente c'è stato un evento scatenante a questa sintomatologia ansiosa. Vista la sua autostima non solida, potrebbe aver deciso inconsciamente di non meritare tutto il benessere che sta vivendo. La mia è solo un'ipotesi. L'unica possibilità è recarsi presso il suo medico di base e farsi indirizzare da uno psicologo della Asl. I prezzi sono accessibili. Un caro saluto.
D.ssa Loredana Ragozzino
Tel. 340 7362653