allegra domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 02/03/2016

Firenze

Tornerò quella di prima?

Buonasera,
Sono una ragazza di 23 anni sempre stata solare e positiva, anche troppo sognatrice.
Tre mesi fa sono stata male per circa due settimane a causa di una pulpite. Nessuno capiva cosa avevo, sono andata all’ospedale, guardia medica, dentista ecc. Due settimane di dolore fisico e psicologico visto che mi dicevano che era una frescata e che stavo aumentando nella mia testa il dolore. Io ho anche creduto a questi medici visto che sono sempre stata una persona ansiosa e in passato anche ipocondriaca. La situazione si risolve, ma ne esco distrutta, con una tristezza quando calava la notte, non mi sentivo più me stessa. Arriva Natale e mi sembra di star meglio, ma a capodanno dopo una litigata con il mio ragazzo comincio a star male come un attacco di ansia e il giorno dopo tutto si è zittito denteo di me. Passo 10 giorni in cui ho anche episodi di derealizzazione, grazie a mia mamma comincio a star meglio a riprendermi, ma nel mentre comincio a cercare la causa di questa specie di ansia tacita, metto in discussione tutto, ma non trovo ancora cosa mi scatena questa tristezza esistenziale. Non ho più avuto attacchi di panico, di ansia o derealizzazione, ma ancora non mi sento me stessa. Mi sento fragile, impaurita, non so nemmeno io rendere bene l’idea io mi diversa. La sera sto benissimo a tal punto che sento di ragionare come prima, rivedo la felicità per il futuro come là sentivo prima. Premetto che non ho problemi a dormire, nel mangiare o nelle solite abitudini università ecc. Anzi trovo serenità in queste attività mentre le faccio è quando non faccio che sto male. Ma non è possibile che io provi a rilassarmi e mi senta così. Voglio tornare quella di prima. Mi sento impaurita, ho paura che non tornerò mai più la me stessa di tre mesi fa anche se ammetto che già avevo delle cose da risolvere nella mia vita, ma ora così, non ho la forza di affrontare nulla avendo paura di sentirmi ancora più triste. Vorrei solo sapere cosa mi sta succedendo.
Grazie in anticipo e scusate per il disturbo.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 02/03/2016 - 19:35

Cara Allegra,
bel nome positivo.
I sintomi che descrive appartengono alla sintomatologia ansiosa e spesso si associano agli attacchi di panico, ma non necessariamente.
Sarebbe interessante indagare nel suo vissuto e capire da cosa deriva questa sua ansia, che sottende qualcos'altro di più profondo.
Ritengo che un percorso psicologico la possa aiutare a raggiungere un equilibrio migliore.
Resto a disposizione per chiarimenti.
Un caro saluto.
D.ssa Loredana Ragozzino
Falconara (An)