Emma domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 07/12/2015

Napoli

Non provo felicità nel fare nulla. Depressione?!

Sono una ragazza di 22 anni e frequento l'università. Ultimamente studio così tanto che non ho nemmeno un po' di tempo da dedicare a me stessa e alle persone che mi sono intorno. Mi sento spesso infelice, stanca fisicamente e di questa vita e non mi sento a mio agio quando esco e sto con le altre persone. Preferisco passare il sabato sera a casa, da sola. Non provo felicità nel fare nulla. Non riesco a parlare con gli altri, a farmi nuovi amici e a mantenere le vecchie amicizie. Che cosa mi succede?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Eleonora Minacapelli Inserita il 10/12/2015 - 16:14

Cara Emma,

Trovarsi nella condizione di non capire cosa succede a se stessi è spesso causa di sofferenza, ma anche di preoccupazione, indipendentemente dall'età che abbiamo o dal motivo che ci porta a formulare un tale tipo di pensiero. Capisco dunque le emozioni negative o l'assenza di emozioni positive che lamenta.

Un primo passo valido per affrontare la situazione potrebbe essere quello di far luce sul periodo esistenziale che sta vivendo e di capire su quali fattori le difficoltà relazionali che descrive poggiano le basi.

A questo scopo, Le consiglio di rivolgersi a uno psicologo della Sua zona e di richiedere un primo appuntamento conoscitivo, così da sperimentare se il contesto di un colloquio psicologico può esserle d'aiuto in tal senso. Sarete poi Lei e il collega a valutare di comune accordo il percorso migliore da seguire per consentirle di raggiungere al meglio i Suoi obiettivi.

A disposizione per necessità.

Un cordiale saluto

Dott.ssa Eleonora Minacapelli
Psicologa Neuropsicologa Milano

www.eleonoraminacapelli.com

Dott.ssa Michela Vespa Inserita il 09/12/2015 - 11:41

Buongiorno Emma,

la situazione che descrivi andrebbe indagata meglio, sia per poter avere un quadro più esaustivo che, quindi, per poter trovare il modo più adeguato di affrontarla.
Ti consiglierei di contattare uno psicologo della tua zona, così da poter intervenire subito sul blocco che involontariamente stai attuando nella tua vita. Possono capitare dei momenti così, l'importante è riconoscere che ci sia qualcosa che non va (e tu l'hai fatto) e agire presto per risistemare le cose senza che diventino più difficili.

Un caro saluto,
Michela Vespa
Psicologa Psicoterapeuta Roma