Francesca domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 01/12/2015

Paura di morire di infarto

Buonasera mi chiamo Francesca e vorrei porvi questa domanda ho sempre paura di morire di infarto ho 31 anni ho una vita felice sono sposata ho una figlia non potrei chiedere di più però questa paura mi viene sempre aiutatemi vi prego

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Michela Vespa Inserita il 01/12/2015 - 13:50

Gentile Francesca,

purtroppo i dati che ci fornisce non sono sufficienti ad aiutarla. Ci sarebbe da approfondire, per esempio, da quanto tempo ha questa pura, in che circostanza è nata e si è riproposta e come si è mostrata per la prima volta e nelle successive, se è una paura suscitata da un episodio medico (al quale, magari sono seguiti degli accertamenti), etc.
Insomma, le questioni da indagare sono diverse, e forse il luogo più idoneo per affrontarle non è su un portale online, ma magari in uno studio di psicoterapia, soprattutto se sono state già scongiurate questioni mediche alla base del disturbo.
Comunque stia tranquilla, segua questa strada e vedrà che troverà il modo per superare l'ansia e la paura. Basta affrontarla nel modo e nel posto giusto!

Cordialmente,
Michela Vespa

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 01/12/2015 - 13:49

Buon pomeriggio Francesca,
dalle sue parole sembra trasparire sia il timore che lo "smarrimento" derivante dal non riconoscere motivi per cui provare tale paura. Alcune volte pensiamo che il fatto di avere delle belle cose nella nostra vita debba corrispondere all'essere per forza felici e sereni. Tuttavia la maggior parte delle volte esistono comunque bisogni, timori, preoccupazioni per il futuro, aspettative e quant'altro che inficiano la nostra serenità quotidiana.. nonostante tutto il resto.. anzi, alcune volte è proprio il fatto di avere belle cose che ci fa temere di perdere e quindi non vivere sereni! Dalle sue poche righe non è possibile darle aiuto individualizzato poiché si possono nascondere molti altri timori e sensazioni sotto questa paura. Le posso però suggerire di intraprendere un percorso psicologico che l'aiuti a scoprire meglio se stessa e i suoi timori, prima che tale ansia arrivi a compromettere il benessere familiare e le sue attività quotidiane, di donna-madre-moglie.
A disposizione per ulteriori informazioni,
un saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi - psicologa cognitivo comportamentale
www.chiarafrancesconi.it