Chiara domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 10/11/2015

Non riesco a socializzare

salve.. mi chiamo chiara e da un paio di anni a questa parte non riesco a solcializzare e stare con nessuno .. con qualsiasi persona addirittura anche con la mia famiglia.. non mi sento sicura di me stessa. .. quando sto con delle persone mi sale l ansia e comincio a stare veramente male.. mi sento confusa e anche molto strana !!! qual'è il problema??? sono veramente preoccupata

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Cristina Fumi Inserita il 11/11/2015 - 09:27

Buongorno Chiara,

Le chiedo subito: "Cosa Le è capitato due anni fa per cui ancora oggi non riesce a mettersi in relazione con gli altri senza provare ansia e malessere psichico?"
Gli eventi che originano stati ansioni possono essere di natura negativa o anche positiva: sono eventi che destabilizzano il nostro sistema psichico al di la delle nostre e altrui aspettative.
Dalle poche righe che ha scritto si può evidentemente ipotizzare un'origine traumantica che ha causato uno stato di tipo ansioso che Le impedisce di vivere serenamente
le relazioni con gli altri.
Comprendere l'evento traumatico è la strada per provare a trovare delle strategie efficaci e utili per la gestione dell'ansia stessa.
Si rivolga a uno psicoteraputa specializzato in EMDR, una tecnica di psicoterapia che aiuta la desensibilizzazione e rielaborazione di eventi traumantici.
Auguri!
Dott.ssa Cristina Fumi
Psicologa-Psicoterapeuta
Milano

Dott.ssa Ilaria La Manna Inserita il 10/11/2015 - 15:27

Gentile Chiara,
online non è possibile fare una diagnosi, ma possiamo cercare di capire cosa le sta succedendo.
Dice che da due anni avverte questa forte ansia nei confronti degli altri, è successo qualcosa? Riesce ad individuare un evento che possa aver scatenato tutto questo?
Prima invece aveva amicizie/conoscenze con cu interagiva o è sempre stata una persona timida e in imbarazzo?
L'ansia sociale, quel tipo particolare di ansia che si scatena nel rapportarsi con gli altri o qundo si devono fare delle cose mentre gli altri ci guardano, scatena forti reazioni sia fisiche che emotive e, come dice lei, si sta davvero molto male.
Questo tipo di ansia è dovuta alla paura di venire giudicati negativamente dagli altri, dal fatto di apparire agli occhi degli altri come persone ansiose, impacciate, deboli e quindi di sentirsi inadeguate e mai all'altezza.
E' questo che le capita Chiara?
Cos'è che teme quando deve rapportarsi con qualcuno?