Pix domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 07/10/2015

Roma

Non vado bene

Buonasera, sono una ragazza di 22 anni, Spesso mi tornano gli attacchi di panico, soprattutto quando esco, e sono vittima del mio corpo, di ogni sintomo, le mie giornate sono teatro di lotta tra me e l ansia, tra me e il mio corpo e riesco quasi a tenergli testa ma a volte arrivo allo stremo e mi passa la forza e mi passa la pazienza e mi stanco di dirmi che sono forte, mi stanco di ripetermi che posso farcela da sola, o semplicemente mi stanco di stare da sola. Ho un carattere particolare, da una parte cerco la solitudine perché sono abituata a stare sola e a contare sulle mie forze ma poi arrivo a pensare di essere sbagliata o di aver sbagliato qualcosa in passato o di continuare a sbagliare o sono gli altri che continuano a dirmi che sbaglio in questo o in quest altro. Mi trovo bene con poche persone ma non farei affidamento su nessuna, non considero nessuno in grado di starmi vicino e mi basta davvero poco ad allontanarmi tutti. Forse sono solo insoddisfatta, frustrata e delusa, per essermi fatta in 4 per molte persone, per essere stata disponibile per aver plasmato me stessa al volere e alle pretese altrui per essere accettata, e ora che sto ritrovano me stessa continuo ad essere allontanata e criticata continuo a sentirmi dire che sono sbagliata e se mi ripeto che devo essere come voglio senza ascoltare il giudizio altrui è sempre da sola che mi ritrovo.. Perché non mi va bene nessuno? Perché non vado bene a nessuno? Che devo fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Mirco Dorigatti Inserita il 07/10/2015 - 16:46

Cara Pix,
il modo in cui ci percepiamo e quello con il quale viviamo le relazioni sono determinati da tantissimi elementi. Un ruolo decisivo lo hanno le esperienze che si fanno nel corso della vita; i successi, le delusioni, ancor più se nel contesto di precoci rapporti con le figure genitoriali. Non esiste una bacchetta magica per risolvere le tue attuali sofferenze. Sicuramente, la psicoterapia ci può consegnare degli strumenti utili per comprendere noi stessi, le cause delle nostre attuali sofferenze e difficoltà.
Ti consiglio quindi di cercare uno psicoterapeuta con il quale intraprendere un percorso volto ad una maggior autoconsapevolezza.
Resto a disposizione.

In bocca al lupo.

Mirco Dorigatti
Psicologo Psicoterapeuta

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 08/10/2015 - 08:52

Gentilissima,

è arrivato il momento di abbandonare il campo di battaglia e di iniziare ad occuparsi di sè, non trova?
Si rivolga ad uno specialista della sua città, vedrà che attraverso un lavoro attento su di sè riuscirà ad avere la serenità che i suoi 22 anni meritano.

Resto a disposizione
dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e psicoterapeuta a Napoli Soccavo, Melito, Pompei, San Giuseppe Vesuviano
Terapia individuale e di coppia
www.psicodialogando.com