Ludovica  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 25/05/2021

Firenze

Ansia: devo fare qualche visita da uno psicologo?

Salve a tutti, ringrazio in anticipo chi potrà rispondermi. Sono una ragazza di 18 anni, fino a un annetto fa vivevo bene. Da gennaio circa a questa parte soffro di ansia per ogni minima cosa. Spiego meglio, a gennaio ho avuto dei dolori a causa della mia postura verso la zona del torace. Da lì, sono iniziati gli incubi. Avevo la paura costante di essere malata, che potesse prendermi un infarto o qualsiasi altra cosa. Lèggevo su internet continuamente, tant’è che alla fine, ho iniziato a fare tutti i controlli perché l’ansia non mi faceva più vivere, avevo questo pensiero costante. Quest’ansia la sto portando avanti, la mattina mi sveglio con un mal di pancia d’ansia, paura di guidare, tant’è che devo correre in bagno subito. Mercoledì 19 maggio, ho avuto un rapporto per metà con il mio ragazzo, sempre causa ansia, in cui ho avuto 3/4 spinte senza profilattico e poi ci siamo fermati. Di nuovo ansia, palpitazioni, vivo con il pensiero costante, ogni giorno, ogni minuto ho questo pensiero che mi tormenta e non mi fa vivere bene, inizio a sudare, iniziano a tremarmi le mani per la paura. Volevo chiedere inoltre, se alcuni sintomi li ho davvero o è solo frutto della mia testa. Sento “fastidio” alla schiena e più ci penso più lo ho, quando in realtà se sono fuori, sono con gli amici e distraggo la mente non ho alcun fastidio. Vi prego, aiutatemi, dovrei fare qualche visita da uno psicologo? Grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Sacha Horvat Inserita il 27/05/2021 - 10:52

Milano
|

Buongiorno Ludovica,
in questo periodo storico complicato dalla pandemia e dalla sedentarietà, siamo stati tutti in qualche modo toccati e turbati da numerosi fattori. A volte la mente utilizza il corpo per esprimere un disagio.
Rivolgersi ad un professionista potrebbe aiutarla a capire meglio la sua difficoltà e indirizzarla sul percorso migliore, riottenendo una vita serena, personale, relazionale e sessuale.
Un caro saluto.
Dott. Sacha Horvat

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 25/05/2021 - 10:02

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Ludovica,
per poterla aiutare e sostenere adeguatamente in questa fase della sua vita, è necessario vederla di persona oppure on line per confrontarsi e capire meglio in che modo si sia organizzato il disturbo ansioso che ha descritto.
Consideri, infatti, che poter essere accolti e compresi è una sensazione che contribuisce in modo significativo a ridurre l'ansia.
A partire da ciò, si può, poi, compredere quale funzione assolvano i sintomi e come affrontarli per gestirli.
Se desidera risolvere la sua situazione un colloquio psicologico individuale di persona o online può aiutarla a stare meglio e a riprendere in mano la sua vita.
Le auguro, in ogni caso, di risolvere la sua situazione.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma).