Giacomo98 domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 14/06/2015

Roma

AIUTATEMI PER FAVORE

Sono un ragazzo di 17 anni e poco meno di un anno fa ho perso mio padre per un tumore al cervello. Dopo la sua morte ho inziato ad usare droga leggera anche in un modo abbastanza frequente e dopo otto mesi di dipendenza ho cominciato ad avere i suoi primi sintomi (tachicardia e mancanza della fame), cosi ho deciso di smettere per il bene della mia salute. Per un mese non ho piu avuto alcun problema di salute però sono un paio di settimane che ho problemi nel dialogare e frequentare le persone; domenica scorsa per esempio ero a pranzo con degli amici e ho deciso di raccontare una barzelletta, ad un certo punto ho cominciato a sudare freddo e ad incepparmi come se non riuscivo piu a parlare! La stessa cosa mi è successa giorni fa mentre chiacchieravo con due amici stretti, avevo difficoltà a parlare e mi bloccavo improvvisamente; ciò mi succede di solito quando sto parlando o raccontando una cosa e una o piu persone mi ascoltano guardandomi. Sono sempre stato un tipo abbastanza ansioso ma fino ad un certo punto, questi ultimi giorni oltre a questi fatti mi si sono anche aggiunti incubi terribile durante la notte! Vi chiedo gentilmente di aiutarmi grazie.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Silvia Picazio Inserita il 20/07/2015 - 14:41

Caro Giacomo,
come ben sai i sintomi di ansia possono essere scatenati ed aggravati dall'assunzione di hashish/marijuana, tuttavia il tuo quadro sembra da ricondurre a cause diverse visto che "sei sempre stato un tipo abbastanza ansioso", che i tuoi sintomi sono ripresi dopo un mese a prescindere dal fumo e che si verificano solo in alcune circostanze, ovvero quando sei al centro dell'attenzione. Dato che la situazione inizia a crearti una certa sofferenza e la tua richiesta di aiuto è abbastanza accorata ti invito a fare una mossa effettiva e a contattare uno psicoterapeuta. L'approccio cognitivo-comportamentale è molto indicato in problematiche come la tua e ti permetterebbe di risolvere il problema in tempi brevi. Buona fortuna e per qualsiasi cosa a disposizione.

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 18/06/2015 - 09:26

Caro Utente,
il lutto che hai vissuto è sicuramente uno dei dolori più forti che un ragazzo della tua età possa mai provare.
Il ricorrere all'uso delle droghe leggere per trovare un palliativo al dolore provato è sicuramente comune a molti adolescenti che si trovano ad affrontare situazioni così spiacevoli: la tua forza e la tua maturità ti hanno portato a fermarti e di questo mi complimento.
Non ho ben compreso però se per te gli eventi attuali sono ricollegabili all'uso delle droghe leggere perchè, pur non conoscendo a fondo la situazione, credo che possano essere collegati anche al lutto che hai vissuto e che stai ancora vivendo considerando anche che ti definisci "un tipo abbastanza ansioso".
Quello che mi sento di consigliarti è di parlare con tua madre, cercare in lei un appoggio ed un sostegno: in questo momento è utile anche condividere l'esperienza ed il dolore. Parlale dei tuoi problemi, parlale dei tuoi blocchi ed insieme valutate di farti intraprendere un percorso con un professionista nella tua città. Credo che per te sia importante in questo momento ricevere tutto l'aiuto possibile.
Ti faccio un grandissimo in bocca al lupo,
Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa