Mau domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 29/05/2015

Trento

ANSIA E SICUREZZA NEI PROPRI MEZZI

Buongiorno,
Vi scrivo in merito alla mia situazione e per poter avere possibilmente un parere a riguardo. Io sono uno studente di ingegneria e frequento l'ultimo anno di specialistica. In passato sono sempre stato una persona che di fronte alle difficoltà ha mostrato determinazione per il raggiungmento dei propri obiettivi. Da un paio di mesi a questa parte però le cose sono cambiate: lo scorso autunno ho passato un periodo di grande stress e sono anche stato lasciato dalla mia ragazza. Credo che questo abbia cambiato il mio approccio agli studi perchè non riesco più a studiare come una volta. Se non studio a memoria non mi sento tranquillo, ogni volta che cerco di ripetere con parole mie ciò che ho studiato ho paura di dire cose sbagliate. Questo ha portato diverse ripercussioni nella vita quotidiana: sono spesso di cattivo umore, ho una bassissima autostima e ho poca sicurezza in me stesso.
In attesa di un'opinione ringrazio anticipatamente.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Angela bertoldi Inserita il 21/06/2015 - 13:44

Da quello che scrive sembra che la fine della relazione sia stata la causa scatenante del malessere che sta vivendo. Forse però ci sono altre cause, magari non così evidenti che l'hanno portata a questa sorta di confusione e di difficoltà a fidarsi di se stesso. In questa situazione io le consiglio di provare a chiedersi se prima era veramente deciso oppure se semplicemente prendeva le cose in modo più superficiale. Le crisi, come quella che sta passando adesso, possono essere molto costruttive in particolare se riusciamo e capire che la nostra identità è in continuo cambiamento. Dott.ssa A. Bertoldi

Dott.ssa Francesca Fontanella Inserita il 19/06/2015 - 12:49

Caro Moofio,
è da qualche settimana che hai postato la domanda e spero tu sia riuscito a stare un pò meglio.
Nonostante ciò, rispondo al tuo messaggio.
I momenti di cambiamento tendono a creare confusione tra i pensieri e tra le emozioni e a rendere faticosi e complessi compiti che fino a poco prima erano accessibili.
Penso che tu sia in un momento di forte sollecitazione: la perdita della tua ragazza, l'imminente conclusione degli studi e il prospettarsi del futuro e nuove responsabilità e scenari sono un bel pacchetto da affrontare tutto in una volta.

Prova a contattare uno psicologo della tua zona. Puoi chiedere un percorso per ri-orientarti e recuperare fiducia e brio. Date le tue capacità di tenere duro dimostrate finora, potrebbero bastare pochi incontri.

Un caro saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella