Alessio  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 17/12/2018

Sbalzi d’umore, come superarli?

Salve, sono Alessio e ho 19 anni. Sono un ragazzo gay. I miei genitori non accettano il mio essere da quando ho fatto coming-out all’età di 16 anni. Ho iniziato un periodo in cui mi tagliavo le braccia, avevo incontri occasionali con altri uomini e mi sono molto chiuso con tutti. Questo è durato circa un anno, finché ho chiuso con gli incontri occasionali (avendo fatto ovviamente debiti test medici). Il fatto che non mi spiego è che volevo e non volevo avere questi incontri. Me ne pentivo subito ma poi ricascavo continuamente nel cerchio. Il tutto è peggiorato da quando sono iniziati gli sbalzi d’umore che continuano tutt’ora. Cambio repentinamente e dal nulla l’attitudine almeno 2/3 volte al giorno e posso passare da momenti di totale vuoto a momenti di esaltazione ed euforia. Spesso durante momenti “no” ho pensieri molto negativi, pensieri suicidi. Cambio continuamente idea sulle cose. Ho avuto un ragazzo ed è scappato dopo del tempo quando ha capito di questa mia instabilità. Sono uscito con un altro ragazzo e non riuscivo a gestire il rapporto: a volte lo idealizzavo, altre mi sembrava che fosse del tutto distante. Avevo paura di ferirlo e ho chiuso i contatti. Riguardo le amicizie a volte mi sembra di esserne circondato, altre mi sembra di essere totalmente solo. Voglio solo che tutto questo finisca, perché mi sfinisce e l’unico sfogo che ho è il pianoforte. Ma poi mi ricasca tutto addosso. Questi sbalzi mi pesano, mi sfiniscono e aumentano sempre di più. I pensieri suicidi arrivano costantemente, a volte mi terrorizzano. Sono davvero stanco e non so più che fare.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Rebecca Silvia Rossi Inserita il 17/12/2018 - 11:41

Verona
|

Buongiorno Alessio. Le tue oscillazioni di umore e sensazioni in merito a te stesso e a chi ti circonda, sicuramente necessiterebbero un maggiore approfondimento con l'ausilio di un professionista, soprattutto se continui ad avere pensieri molto negativi. Dalle tue parole, sembra che il peso della situazione sia ormai diventato insostenibile: non attenderei oltre nel chiedere aiuto, per poter trovare un luogo dove esplorare quanto ti fa soffrire, un luogo sicuro e protetto, con una persona che ti sappia indirizzare, di cui tu possa avere fiducia. Ti consiglio, inoltre, di propendere per un incontro dal vivo e non online. Rimango disponibile per qualsiasi eventualità. Un caro saluto

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 17/12/2018 - 15:21

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Alessio,
comprendo e condivido la sua preoccupazione relativa agli sbalzi d'umore che potrebbero essere solo parzialmente associabili al suo orientamento sessuale.
E' importante che ne venga approfondita l'entità e la dinamica soprattutto in considerazione dell'ideazione suicidaria cui accennava ("pensieri suicidi") e degli atti di autolesionismo ("mi tagliavo le braccia").
Quindi, se è motivato ad affrontare efficacemente l'instabilità del suo umore, può rivolgersi ad un professionista nella sua zona per una consulenza psicologica individuale che la aiuti a risolvere la situazione.

Le auguro in ogni caso di risolvere per il meglio.

Un caro saluto.

Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)