Sara  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 08/10/2018

Napoli

Sono il frutto di tutte le mie scelte sbagliate

Salve sono Sara ho 30 anni sono una cameriera e studio giurisprudenza. Sono il frutto di tutte le mie scelte, sbagliate. Nn riesco a terminare l Università, faccio una serie di colloqui a cui nn ho mai esiti positivi , nonostante io aspiri a vivere una vita dignitosa e non a nero. Ogni relazione che intraprendo finisce sempre che vengo tradita o lasciata. Le mie amiche e la mia famiglia credono molto in me spronandomi a reagire ma io tutti i giorni penso a come sarebbe meglio morire. ho paura dei miei pensieri ma non riesco a distaccarmene sembra L unica soluzione alla mia vita fallita e alla vergogna che provo dinanzi alle persone persino ai miei genitori.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Rottoli Inserita il 08/10/2018 - 13:44

Milano
|

Cara Sara, dal suo messaggio traspare una grande sofferenza che è necessario prendere in considerazione. Sembra che lei faccia anche molti sforzi per riuscire a realizzare i suoi sogni, lavorare e portare avanti una facoltà dura come quella di giurisprudenza non è da poco. Da parte sua è corretto dar peso a questi pensieri e cercare un aiuto professionale: da quanto sono presenti? è accaduto qualcosa di specifico prima della loro apparizioni o è stato un lento processo? Allo stesso tempo i suoi cari e le amiche credono molto in lei, il che mi fa pensare al fatto che lei sia una ragazza con risorse.
Se desidera approfondire la richiesta di aiuto sono a disposizione.

Dott.ssa Chiara Rottoli

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 08/10/2018 - 21:23

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Sara,
Comprendo e condivido la sua paura rispetto ai suoi pensieri sulla morte. È probabile che non riesca a "staccarsene" perché intendono comunicarle qualcosa di profondo su di lei, su come sta, sulla sua vita.
Lei ha parlato di "scelte sbagliate", ma è importante individuare per chi esse siano errate. Nel senso che mi sembra di percepire una certa discrepanza tra ciò che desidera lei e ciò che desiderano gli altri per lei. Come ha maturato la scelta della facoltà e la necessità di svolgere un lavoro? È soddisfatta di queste scelte, corrispondono a ciò che desidera realmente per la sua vita?
È importante comprendere ciò, perché fare chiarezza su ciò che si è, consente di sapere ciò che si vuole realmente, in quanto ciò corrisponde alle nostre esigenze.
Quindi, nel suo caso credo sia prioritario fare chiarezza su quest'ultimo aspetto.
Un caro saluto.
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma)