Giulia domande di Alimentazione  |  Inserita il 24/10/2015

Bergamo

Periodo buio, ossessione del proprio corpo

Ciao, mi chiamo Giulia, ho appena 18 anni, e ho problemi con il mio corpo.
Sono consapevole di essere una bellissima ragazza, o almeno lo ero.
Una di quelle ragazzine che non passano inosservate, tanto che avevo una carriera in via di sviluppo come attrice e modella.
Dopo i 16 anni, sono iniziati i problemi. Ero una ragazza piena di amici, felice.
Ho sempre avuto problemi di peso, da ragazzina fino ai 12 anni ero sovrappeso, verso i 13 pesavo 46 kg per 1,68, quindi ero magra e stavo bene con me stessa.
Dopo i 16 anni, come dicevo prima, ho iniziato a mangiare male, non so nemmeno perché.
In pochissimo tempo pesavo 58 kg ma mi sentivo ancora bene perché ero formosa ma ancora perfetta (ora sono alta 1,70) quì ho iniziato ad indurre il vomito ma piano piano sono arrivata a 63 kg .
Così non ho messo più piede fuori casa, ho annullato ogni rapporto di amicizia, non sono più andata nemmeno a scuola, mi sono chiusa in un guscio.
In questo modo, sono arrivata a pesare 68 kg e quì l'estate 2014.... Che ho trascorso come sempre in una zona di mare.
Tutti i miei amici aspettavano di vedermi, io non mi sono MAI FATTA VEDERE. Ho rinunciato alla mia felicità, quando uscivo di casa mi nascondevo anche in macchina per non farmi vedere.
Quì ho perso ancora più fiducia in me stessa.
Ho una famiglia meravigliosa che mi appoggia in tutto, mi hanno portato in palestra ( ho sempre amato la palestra) ma ho continuato a stare male e male e mangiare in maniera SMISURATA per poi indurre il vomito fino a vomitare sangue di nascosto.
Ora ho 18 anni, peso 73 kg e cerco di perdere peso ma mangiare è più forte di me, faccio dieta un giorno e poi non resisto, induco al vomito spesso.
Sto male, non mi riconosco, non ho più amici, non esco di casa mai, amo la mia famiglia e sto con loro.
Ma voglio riprendere la mia vita in mano!
Devo riprendere la scuola perché amo studiare e voglio diventare una veterinaria.
Non riesco ad impegnarmi anche se è ciò che voglio con tutta me stessa.
Non so più cosa fare.... Vivo male

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 25/10/2015 - 16:14

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentile Giulia,

non è sempre facile stare bene "nella propria pelle", amare se stessa e il proprio corpo e averne cura...
La tua "fame d'amore" andrebbe approfondita e accolta in un contesto specialistico: parlane con i tuoi genitori e rivolgiti serenamente ad un collega della tua città.

Resto a disposizione
dr.ssa Valentina Nappo
Psicologo e psicoterapeuta Napoli Soccavo - Melito - Pompei - San Giuseppe Vesuviano (NA)
Terapia individuale e terapia di coppia
www.psicodialogando.com

Dott. Paolo Zandomeneghi Inserita il 26/10/2015 - 10:55

Cara Giulia,

sei giovane, hai le idee chiare sul tuo problema e sui tuoi desideri di vita: prendi in mano questa situazione perché ne hai il tempo e le capacità! Concordo con la collega Dott. Valentina Nappo, e quindi ti consiglio anche io di rivolgerti ad uno/a psicologo/a della tua zona per un colloquio. La situazione infatti, per come è da te descritta (ma certamente servirebbe un colloquio di persona per poterne essere certi) suggerisce l'utilità di un percorso di tipo psicologico per ritrovare un equilibrio con te stessa, con le tue emozioni e con il cibo.

Cordiali saluti,

Dott. Paolo Zandomeneghi