Rose domande di Alimentazione  |  Inserita il 18/07/2015

Genova

Non ce la faccio più?!

Non so veramente cosa fare...
Sono una ragazza di 1.62 cm e peso 46 kg.
Qualche mese fa pesavo 57.8 kg e decisi (spronata da mia sorella e da mia madre) di mettermi a dieta. Iniziai una dieta proteica, che non stava affatto funzionando, e da un giorno all'altro decisi di non superare le 500 kcal giornaliere. Andai avanti per un mesetto e mezzo, più o meno, e poi (sotto comando di mia madre) iniziai a fare una dieta del "mantenimento". Non ero felice del mio peso (pesavo 50 kg) e m'inventai una dieta di mantenimento tutta mia (600 kcal per qualche settimana e poi 700 e così via fino ad arrivare a 900 kcal giornaliere). Non mi sentivo felice e neppure magra. Da un'giorno all'altro è iniziato l'incubo.. Litigavo con mia madre su quello che mangiavo, le dissi di aver fatto una dieta di 500 calorie e da qui s'insospettì. Volle pesarmi più mattine, mi stressava sul cibo, mi urlava e sbraitava e io mi sentivo sempre più triste e malinconica. Iniziai ad essere più asociale. Le mie amiche mi chiedevano di andare a fare un giro, all'intervallo, e io rispondevo di no. Mi mettevo vicino alla finestra e fissavo la strada, senza pensare a niente di particolare, mi concentravo solo sui miei problemi, li analizzavo come se fossi un'altra persona. Non mi riguardavano. Ho pensato molto spesso al suicidio. Ho organizzato tutto nei dettagli. Nei giorni in cui mi sentivo più positiva, pensavo a dei piani per una fuga. Nel frattempo a casa continuavo ad essere pressata da mia madre.
Mia madre mi ha minacciata più volte di portarmi da un dottore, ma io dentro di me sapevo che non sarebbe mai successo. E infatti fino ad ora non ne ho visto neanche uno...
Mi sono accorta della mancanza delle mestruazioni, ma non mi preoccupavano (e non mi preoccupano neanche ora).
Nel frattempo la scuola era finita e ci siamo trasferiti in un paesino di campagna, per passarci l'estate. Mia madre continua ancora a stressarmi sul peso. Un giorno si e due no mi vuole pesare. Lei crede che io pesi sui 47,5/48 kg, ma non sa che io prima di pesarmi mi sgolo una bottiglia di acqua da un litro e mezzo.
Una cosa che mi preoccupa è ingrassare. Ho molta paura di ingrassare. Controllo le calorie di tutti i cibi e rifiuto tutti i cibi grassi che mi offrono, sparando la bugia del "Non mi piace".
Davvero..non so che fare.. Io non penso di essere anoressica, o qualcosa del genere, la mia è solo paura di ri-ingrassare dopo tutti i sacrifici che ho fatto per arrivare a questo peso. Non dimagrisco per paura di mia madre. Giá è difficile nascondere il mio peso così, figurarsi se vengo a pesare di meno! Comunque continuo a vedermi rotondetta. Certo, vedo anche le ossa delle spalle e delle clavicole che sporgono, ma i fianchi e i glutei rimangono troppo rotondetti per i miei gusti...
Comunque, non so cosa fare... Inizio a stufarmi di tutto quello stress che mia madre mi provoca, mi fa vivere un'ansia perenne.. Cosa posso fare..?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 21/07/2015 - 11:08

Ciao Rose,
da quello che scrivi mi sembra di capire che tu sia ancora una giovane studentessa minorenne, giusto? L’adolescenza è un periodo molto turbolento, dal punto di vista fisiologico, sociale ed emotivo. Alcuni momenti passano spontaneamente, altri no. Hanno bisogno di essere compresi a fondo e analizzati meglio, è necessario conoscere meglio se stessi per potersi costruire un futuro più roseo o propositivo. Quello che noto, alimentazione ristretta o meno, è il disagio che stai passando nel relazionarti al mondo, da tua mamma alle tue compagne, al godere della quotidianità. Penso che comprendere meglio i pensieri e le emozioni che ti passano per la testa, e il tuo modo di viverli e gestirli, sia la componente fondamentale per poter recuperare la serenità. Potresti proporre tu alla tua mamma di prenotare un colloquio con uno psicologo della tua zona, così che lei sarebbe contenta e rasserenata dal sapere che hai una guida esterna, e tu potresti sfruttare gli incontri per capire meglio cosa non ti fa stare bene e come gestire le attuali difficoltà che incontri. Forse la tua mamma è spaventata dall’alimentazione, ma anche l'ansia e la tristezza che tu provi alle volte possono diventare brutte bestie.. e io ti consiglierei di iniziare proprio da li.
A disposizione per altre informazioni,
un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi