La coppia e le sue difficoltà

Due persone si incontrano e danno vita a qualcosa di più

Pubblicato il 28 luglio, 2017  / Sesso e Amore
La coppia e le sue difficoltà

All’interno del ciclo di vita la fase in cui si costruisce una nuova coppia è uno snodo fondamentale che prima o poi quasi tutti affrontano. L’essere umano è infatti un organismo sociale che nelle relazioni con gli altri vede la sua realizzazione. Proprio per la sua importanza, sebbene lo scopo sia avvicinarsi a quella che definiamo felicità, può essere un passaggio difficile da affrontare, non solo all’inizio, nella sua formazione, ma anche in momenti successivi.

Senza perdere la propria individualità, due persone creano qualcosa di più, un noi, un sistema dove apportare il proprio contribuito e dove creare, al tempo stesso, qualcosa di nuovo.

I membri della coppia stipulano un “contratto” di tipo emotivo, le cui regole implicite non andrebbero violate. Quando questo avviene si generano i conflitti. Le discussioni non sono di per sé fonte di problemi ma è fondamentale che dopo una “rottura” del contratto ci sia una riparazione e si ricrei un contesto di sintonizzazione e comunicazione all’interno del sistema.

Il legame di coppia rappresenta il prototipo dei legami di attaccamento in età adulta. L’attaccamento si sviluppa nella prima infanzia e si riferisce al rapporto esclusivo che il bambino instaura con un caregiver, generalmente con la figura materna, un legame che gli garantisce protezione e sicurezza anche se crescendo questo non coincide con una presenza fisica della madre ma con la sicurezza di potersi rivolgere a lei in caso di bisogno. La differenza più rilevante rispetto all’attaccamento infantile è che nella coppia non si tratta più di una relazione a una sola direzione ma reciproca, in cui entrambi i membri dovrebbero rappresentare per l’altro una base sicura.

Esistono diversi stili di attaccamento ed essi condizionano la scelta del partner e i possibili incastri permettono di vedere i giochi che paralizzano le coppie. Spesso si cerca un partner con lo stesso stile di attaccamento ma vi sono casi in cui ciò non avviene.

Frequente è l’incastro tra due persone con caratteristiche opposte e, sebbene duri nel tempo, può facilmente essere ricco di conflitti. Sebbene lo stile di attaccamento di una persona tenda a rimanere stabile nel tempo, è possibile che avvenga un cambiamento nel corso della vita. Questo vale soprattutto per una relazione significativa come quella di coppia; in particolare laddove uno dei due partner riesca ad essere fonte di sicurezza per un partner che non è mai riuscito a sperimentare una relazione simile, la situazione potrebbe evolversi al meglio con un cambiamento di stile grazie a un partner supportivo.

Il contratto della coppia non comprende solo le aspettative legate al proprio stile di attaccamento (sensibilità, disponibilità e responsività del partner) ma anche l’attrazione sessuale e le strategie di accoppiamento rivestono un ruolo altrettanto importante. La sessualità è infatti l’aspetto che contraddistingue un rapporto di coppia da qualsiasi altro ed essere soddisfatti da questo punto di vista è un aspetto fondamentale per il benessere dei singoli e della relazione. Non esiste in questo campo una definizione univoca di normalità ma si presenta un problema laddove uno dei due partner non è soddisfatto.

Detto tutto questo, è necessario aggiungere che il sistema coppia non si esaurisce però nella diade ma prevede una ridefinizione, una ristrutturazione, rispetto alle famiglie di origine e ai propri gruppi di appartenenza. La coppia è chiamata a fare una sintesi partendo da due famiglie diverse e da differenti rapporti con i loro membri. La creazione di un nuovo nucleo sarà tanto più difficile quanto più forte è il senso di appartenenza alla famiglia d’origine.

Quando la coppia è chiamata a far fronte a una di queste difficoltà può pensare di rivolgersi ad un professionista debitamente formato per intraprendere una consulenza o una terapia. Un intervento che tenga conto delle relazioni, dell’attaccamento e della sessualità appare quindi adatto. Lo scopo è far vivere ai pazienti l’esperienza di una relazione con un terapeuta che si ponga come base sicura e che restituisca ai partner questo ruolo. È importante che la coppia arrivi a comprendere queste dinamiche e che siano realmente spinti dal desiderio di restare insieme, rinnovati e più forti.

Fonte bibliografica:

  • Grazia Attili, Attaccamento e Amore, il Mulino, 2004.