Come ritrovare l'armonia

Una tecnica di rilassamento per stare meglio

Pubblicato il 16 settembre, 2016  / Psicologia e dintorni
Come ritrovare l'armonia

Settembre, mese di ritorno a scuola o al lavoro, di cambiamento di stagione e di abitudini.

A chi non capita quindi di avere ansia e nervosismo? Oppure insonnia e spossatezza? Si fa fatica a concentrarsi, ci si sente fisicamente appesantiti e psicologicamente non pronti ad affrontare i tanti impegni che ci aspettano. Si presenta quindi un malessere generale, che può disturbare noi e chi ci sta intorno e che può influire negativamente sul nostro rendimento scolastico o lavorativo.

Cambiamenti (anche) corporei. Il passaggio dalle vacanze agli impegni quotidiani causa anche visibili cambiamenti corporei. La vita di nuovo sedentaria ed il poco tempo per fare ginnastica rendono difficile mantenersi in forma. Iniziare e seguire una dieta non è facile, per colpa della fretta che caratterizza le nuove giornate. Lo stress inoltre rischia di farci mangiare di più aumentando il peso corporeo e rischiando di creare disagio nell’affrontare la vita di tutti i giorni.

Cosa fare. Per ritrovare l’armonia perduta a causa del ritorno dalle vacanze o di altri motivi, è possibile praticare una tecnica di rilassamento. Studi scientifici mostrano l’efficacia del rilassamento muscolare progressivo. Questo metodo, ideato circa un secolo fa da un fisiologo americano, permette di gestire lo stress, di seguire una dieta con maggiore successo e aiuta ad affrontare situazioni impegnative (ad esempio, un esame scolastico o una riunione lavorativa).

Come fare. Per praticare una tecnica di rilassamento occorre rivolgersi ad un professionista, come uno Psicologo ad orientamento cognitivo-comportamentale. Attraverso un breve corso individuale oppure in piccoli gruppi è possibile praticare il rilassamento muscolare progressivo, aumentando il proprio benessere psico-fisico. Grazie alla semplicità della tecnica e alla competenza dello Psicologo è possibile impararla e praticarla anche da soli dove e quando si desidera, per gestire lo stress della vita di tutti i giorni.

Nella pratica. Il rilassamento muscolare progressivo consiste in facili movimenti corporei, ad esempio delle braccia, seguiti dal rilascio della tensione. Non si basa sulla suggestione ma su un reale movimento, che porta a miglioramenti visibili e confermati. Motivo per il quale è un metodo consigliato anche a chi non ha mai praticato tecniche di rilassamento oppure a chi ne ha già provata una senza successo.