Attacchi di panico: cosa fare nell'immediatezza della crisi?

Alcuni semplici suggerimenti

Pubblicato il 3 luglio, 2016  / Ansia e Depressione
Attacchi di panico: cosa fare nell'immediatezza della crisi?

Alcuni termini psicologici fanno parte del vocabolario comune; se racconti ad un amico o ad un familiare che hai avuto un Attacco di Panico, quella persona generalmente capisce di cosa stai parlando, prima che tu descriva la tua esperienza. E' ormai noto che l’Attacco di Panico è un periodo di paura o disagio intensi in assenza di vero pericolo e accompagnati da almeno sintomi cognitivi o somatici. L’attacco di panico raggiunge rapidamente l’apice e si manifeste con breve durata, solitamente non superiore ai 10 minuti.

Ma cosa fare nell'immediatezza, quando ci si trova a sperimentare tale dolorosa esperienza? Per tentare di ridurre l'intensità della crisi, è possibile seguire alcuni semplici accorgimenti:

  1. sottrarsi al contesto (luogo, situazione o incontro) nel quale gli attacchi di panico sono esplosi, anche solo per poco tempo, oppure cercare di defilarsi un po’, ad esempio togliendosi dal centro della scena.
  2. cercare di mettere al più presto il proprio corpo nella posizione più comoda possibile, compatibilmente alla situazione. Meglio evitare la posizione sdraiata, perchè spesso peggiora i sintomi degli attacchi di panico.
  3. cercare, se si è all’aperto, la freschezza dell’ombra o del vento; se si è in casa, si può creare un po’ di corrente aprendo le finestre. Questo per alleviare la sensazione di avere troppo caldo, di avvampare, il tipico “fuoco” che spesso accompagna un attacco.
  4. se si ha la sensazione di perdere il controllo e di cadere in preda all’angoscia, è bene chiedere aiuto a qualcuno che possa stare vicino a te per la durata dell'attacco. Se non c’è nessuno, ci si può rivolgere ad un oggetto “positivo”, un rituale rassicurante, una distrazione.

In un secondo momento, è bene rivolgersi ad uno Psicoterapeuta per una terapia cognitivo-comportamentale: studi condotti in diversi paesi dimostrano che più dell’80% delle persone si libera degli attacchi di panico dopo un breve periodo di terapia.