annalisa  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 24/04/2018

Roma

Io e la mia gelosia ossessiva. Che fare?

Salve, sono una ragazza di 22 anni e credo di essere affetta da gelosia ossessiva. Ho avuto solo una relazione, per altro a distanza, ma in tal caso ero molto tranquilla e gli lasciavo i suoi spazi e le sue libertà, solo che alla fine lui mi ha tradita. Ora, invece, sto con un ragazzo da più di 2 anni, anche stavolta purtroppo la relazione è a distanza, e inizialmente le cose andavano bene, ero gelosa ma al punto giusto. Col passare del tempo, però, la mia gelosia è diventata incontrollabile, al punto da farci lasciare più volte. Sono consapevole di essere troppo gelosa e di non lasciargli la sua libertà e la cosa fa stare male anche me, ma non riesco a controllarmi, sembra più forte di me. Provo rabbia e preoccupazione ogni volta che esce, anche solo con i suoi amici maschi, mi dà fastidio se fa amicizia con persone del sesso opposto e cerco di evitare che ci messaggi, inoltre una cosa che mi pesa tanto è che non riesco a supportarlo come vorrei nei nuovi progetti che intraprende, è come se avessi bisogno di un lasso di tempo per abituarmi alla novità e non provare fastidio. Le cose migliorano quando, per brevi periodi purtroppo, viviamo nella stessa città. Cosa ho che non va? Cosa posso fare? Sto rovinando un rapporto a cui tengo e vorrei assolutamente rimediare.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 24/04/2018 - 14:28

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buon giorno Annalisa,
da quanto ha narrato, mi sembra di capire che la sua sofferenza e conseguente gelosia sia attivata dalla distanza cosiderando che svanisce quando vi trovate nella stessa città.
Quindi, è probabile che la relazione a distanza sia una situazione difficile e frustrante per lei e che necessiti di una vicinanza fisica costante, prerogativa essenziale per conoscere ed apprezzare una persona. Perciò, mi sembra un'esigenza del tutto comprensibile.
Detto ciò, rimane da capire se questa "gelosia ossessiva" si possa manifestare anche se vi trovaste nella stessa città per lunghi periodi.
Quindi, si prenda del tempo per cercare di capire la cosa e magari cerchi di sperimentare la relazione in una condizione di maggiore vicinanza e non a distanza, circostanza che può acuire le preoccupazioni e attivare dinamiche di controllo come quella che ha descritto lei.
Un caro saluto
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma)