Myryam domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 18/02/2018

Siena

Tradita o no? Non vivo più

La moglie lo ha tradito e lasciato dopo 15 anni di matrimonio. Lui è un uomo di 40 anni sempre dedito alla famiglia,a lei la trattava da principessa mai tradita e non ha neppure mai guardato un’altra donna. Ci sentiamo per due mesi mentre stavo chiudendo la mia precedente relazione ed era tutto perfetto. Lascio la mia città e mi trasferisco da lui,il mio ex continua a telefonarmi per nostro figlio piccolo e perché vuole che ritorno e non potendogli dire di quest’altro uomo essendo il mio ex un tipo violento dovevo inventarmi delle scuse. Ma dopo un mese che sono qui mi contatta una ragazza cubana e mi manda foto di lei e del mio attuale compagno nel letto del camion(lui fa il camionista) dove lui dorme senza maglia e lei vestita affianco che si fa le foto vicino a lui,con il braccio di lui attorno a lei,un’altra che lei lo bacia sulla spalla ma è dall’altro lato sempre vestita e lui invece qui senza maglia è un video in cui lei si fa prendere sulle spalle per salire sul camion e lo bacia sul collo e lo chiama amore e poi alla fine le chiede un bacio ma non si vede se se lo fanno perché lei gira il telefono..e lui le dice mi stai registrando? E lei risponde di no. Inoltre questa ragazza Mi dice che era fidanzato con lei e che lei ha scoperto di me e non vuole che lui prenda in giro entrambe. Lui mi dice che ha conosciuto questa ragazza e si sfogava con lei perché non riusciva a capire il perché io non chiudessi definitivamente col mio ex e dopo la batosta del matrimonio precedente aveva paura che lo prendevo in giro. Mi ha detto che per lui era solo un’amica e che le raccontava tutti i progetti che aveva con me e lei li ha usati per dirmi che invece quei progetti voleva farli con lei. Ha giustificato le foto dicendo che lei gli aveva detto che sarebbe scesa dal camion visto che lui doveva dormire e invece secondo lui ha aspettto che lui si addormentasse per farsi le foto di proposito vicino a lui e mandarle a me anche se sono fatte in due posizioni diverse. E il video lo ha giustificato dicendo che lei non voleva andar via in nessun modo,che inventava scuse e lui la “assecondava” purché se ne andasse appena arrivati a destinazione. A distanza di sette mesi soffro ancora e non so se mi ha tradita o meno. Viviamo insieme e l’altra volta l’ho lascito e me ne sono andata nella mia citta,lui ha preso giorni dal lavoro e mi ha accompagnata piangendo e pregandomi di non lasciarlo per una cosa che non ha fatto. Gli ho detto che se mi diceva la verità lo avrei perdonato e dimenticato tutto ma che non posso vivere nel dubbio e lui mi ha detto che mi sta perdendo proprio perché mi dice la verità e non lo credo,che me lo avrebbe detto se mi avesse tradita e che lui non fa queste cose perché odia i tradimenti e non lo farebbe mai. Mi ha detto che quando ha capito che l’altra si stava innamorando di lui,lui le ha detto che per lui era una confidente ma che amava solo me e lei gli disse che avrebbe fatto di tutto per farci lasciare e a detta di lui,lei avrebbe aspettato che lui dormisse per farsi le foto nel letto con lui e mandarmele e raccontarmi tutto quello che mi ha raccontato usando quello che lui raccontava a lei di me. Vuole sposarmi,Vuole un figlio(ne ho già uno io e uno lui più grande) ma io vivo sempre nel dubbio e nell’insicurezza. Secondo voi,sta dicendo la verità? È possibile che dopo sette mesi in cui tutti i giorni litighiamo e gli chiedo se mi ha tradito lui continua a dirmi di no anche se lo avesse fatto? Non sarebbe più facile dirmi la verità anche solo per non sentire più le mie urla e le mie accuse? Lei avrebbe davvero potuto inventarsi tutto perché si era innamorata di lui?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 18/02/2018 - 20:27

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buona sera Myryam,
dal ciò che racconta, mi sembra che la vostra relazione abbia risentito fin dall'inizio di alcune ambiguità e situazioni poco chiare che fanno scattare inevitabilmente il meccanismo del dubbio.
Ma indipendentemente dalla ricerca della verità sul suo tradimento, è opportuno che lei si chieda come mai il suo compagno non le ispira la fiducia che lei vorrebbe. Anche se riuscisse ad ottenere la verità, considererebbe affidabile il suo compagno in linea generale?
Inoltre, mi sembra che il fulcro della vostra relazione sia il tradimento ("tutti i giorni litighiamo"), quindi anche se volesse perdonare un eventuale tradimento o fosse sicura che non è avvenuto, su quali elementi potrebbe costruire e rinforzare la vostra relazione?
Perchè vede, al di là del tradimento, la stabilità di una coppia si misura proprio sul desiderio di condividere progetti, ideali e obiettivi che rinforzano l'alleanza della coppia e le consentono eventualmente di trovare le risorse necessarie a superare/rielaborare tradimento.
Quindi è utile per lei riflettere su questi aspetti e ridefinire il tradimento su una dimensione più ampia della vostra relazione.
cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)