Mary domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 13/03/2017

Pisa

Problema orientamento sessuale

Salve, sono una ragazza di 22 anni da diversi anni sto attraversando periodo di confusione; da una parte credo di essere omosessuale, mentre dall'altra no perchè alla fine i ragazzi mi piacciono fisicamente, ma ho notato che quando ho qualche rapporto con loro non riesco a provare nulla, ho pensato che forse nessuna di questi ragazzi poteva essere la persona giusta. Da diverso tempo sono single, non mi sto frequentando con nessuno per ora, anche perchè non trovo nessun interesse, sto bene così. Una volta ho avuto un rapporto molto forte con una mia amica, ho anche pensato che era amore, anche se ho forti dubbi, per questo sono spesso in confusione su questo fatto, vorrei capire se era solo un forte legame che ho potuto scambiare per amore.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 18/03/2017 - 14:02

Viterbo
|

Cara Mary,

non esistono soltanto gli orientamenti etero e omosessuale, a volte è questa stessa dicotomia a portare confusione nelle persone. All'interno c'è un ventaglio di scelte che può portare la persona ad orientarsi maggiormente verso gli uomini o verso le donne.
On-line non possiamo aiutarti a comprendere bene i tuoi dubbi, è qualcosa che merita di essere affrontato all'interno di un percorso psicologico. L'integrazione dell'orientamento sessuale all'interno della personalità è un processo non sempre lineare e talvolta implica diversi gradi di consapevolezza, considerando diverse aree della persona (sociale, famigliare, relazionale, di coppia ecc.).

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica

Dott.ssa Claudia Frandi Inserita il 15/03/2017 - 09:24

Salve Mary,
non di rado ci si interroga sul proprio orientamento. A volte le risposte non arrivano in automatico. Naturalmente non sempre vi è un bisogno di definirsi, ma nel suo caso questo sta generando un malessere. Le consiglio di cercare un luogo di riflessione come potrebbe essere lo spazio terapeutico. Luogo sicuro e non giudicante. Da anni mi occupo di queste tematiche sia in studio con i pazienti che pubblicamente. Se mi vuole contattare sarò felice di darle delle indicazioni ed eventualmente sono disponibile per sedute on-line. Ricordi Mary nessuno può dirci chi siamo e chi dovremmo essere.
Un saluto