federica domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/02/2017

Agrigento

Tradire e non pentirsi

Salve mi chiamo federica e ho 26 anni.
Sono fidanzata da 6 anni con un ragazzo a dir poco perfetto. Credo che ogni genitore sognerebbe un ragazzo così per la propria figlia. Mi dimostra il suo amore ogni giorno, è premuroso e non si arrabbia mai.
I primi quattro anni sono stati perfetti e mi sentivo la ragazza più felice del mondo. Poi, sono uscita dal "guscio" per esperienze lavorative ed ho conosciuto un'altra persona. Ho da subito avuto il desiderio di tradire. Premetto che nell'ultimo periodo la vita sessuale con il mio ragazzo non era più quella di una volta. Io non avevo quasi mai voglia e percepivo lo stesso anche da parte sua. Insomma, facevamo l'amore forse una volta a settimana. Ne abbiamo parlato e ci incolpavamo a vicenda, ma lui non ha mai dato troppo peso a questa situazione. Io invece si. Comunque alterniamo fasi in cui va meglio e fasi in cui non va, ma voglio sottolineare che "non va" per me, perchè per lui sembra non ci siano mai problemi.
Ricollegandomi al discorso di prima, l'ho tradito. Più di una volta, sempre con la stessa persona. Mi sento cattiva a dire che non mi sono pentita. Lo rifarei altre cento volte. Ma siccome l'ultima cosa che voglio è far soffrire una persona a cui tengo molto, non glielo dirò mai.
Ora mi chiedo: è possibile voler continuare a stare con una persona, perchè non riuscirei mai a lasciarlo, mi sento legatissima a lui, e nel frattempo desiderarne un'altra?
Non credo al detto "chi ama non tradisce", l'amore è talmente complesso e ci sono tante sfaccettature. Non si può cercare di spiegare tutto.
A volte penso che vorrei avere due vite, una semplice con un marito, dei figli, una casa. E un'altra in cui potrei vivere senza alcun vincolo.
In realtà non so neanche cosa chiedere.
Posso continuare così o prima o poi mi scontrerò con i sensi di colpa?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 11/02/2017 - 11:25

Dice bene l'amore ha tante sfaccettature quindi si chieda se ciò che prova per il suo attuale ragazzo è AMORE o bene. Si chieda se è con il suo attuale ragazzo vivrebbe la sua vita e i suoi progetti di coppia e di famiglia. Avere il coraggio di guardare i propri sentimenti "in faccia" (gli stessi mutano) nella natura che sono è indice di maturità affettiva (che si deve raggiungere). Il conflitto che ora vive nel volere una vita di coppia e quella di essere libera indica una sua crescita interiore che può comportare timore per l'ignoto e quindi legame con il presente ma cge sebte il desiderio della libertà.

Cordialmente dott.ssa ARCANGELA ANNARITA SAVINO