Isabella domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/02/2017

Torino

Dipendenza affettiva da uomo più grande di me

Buonasera,
Sono una ragazza di 25 anni in forte crisi.
Mi sono innamorata di un uomo di 40 anni che, nel corso dei mesi, ho scoperto essere tirchio ed infantile: vive con la madre, ha la macchina che non funziona, non sa cosa siano le priorità, fa festa ogni sera.
Si sta impegnando a cambiare e, essendo molto innamorato, fa di tutto per tenermi a se.
Io però credo che alla sua età sia un cambiamento difficile, ho perso la stima nei suoi confronti : ogni settimana cerco di chiudere. Sono una persona molto matura e razionale e non sopporto le sue mancanze.
Poi però inizia a convincermi che il sentimento è più importante, il cuore mi si scioglie e cedo, passando momenti stupendi di cui mi pento dopo.
Dice che sono la donna della sua vita e che vuole una famiglia con me; che farà di tutto per stare con me e rendermi felice.
Insomma, il mio cervello mi dice di scappare, che sono giovane e non può cambiare. Che l'amore passerà.
Il cuore che ho solo paura di lottare per questa assurda relazione.
Cosa faccio ? Mi sento pazza.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 01/02/2017 - 16:52

Gent.le Isabella,
credo proprio che lei sia giunta con la sua maturità a inquadrare la situazione e soprattutto il suo istinto (l'istinto è la voce primordiale del nostro Io) le sta suggerendo la strada giusta da percorrere. Sono le fantasie, la favola e i i desideri che influenzano i nostri pensieri determinandone l'esito. Il suggerirmento che le do è segua il suo istinto la sua voce e no quella dell'altro che tende a voler influenzare e a porre la propria volontà. Senza pensare alle fantasie di vita future e a desideri di ciò che vuoleo nella mia vita, si chieda "è lui la persona che voglio accanto a me?" "E lui la persona con cui crescere?" "Lui è la persona che mi stimola al miglioramento?".
Una relazione oltre a far vivere momenti di amore e pathos deve permettere anche l'evoluzione, la crescita e la realizzazione di noi stessi.
Se a tutte queste domande lei trova risposte positive allora dubbi non ha ragion di avere, qualora ne avesse qualcuno allora percepisce che può non essere una persona con cui costruire un progetto ma sicuramente una persona con cui condividere dei momenti.

Spero di esserle stata di aiuto.

Cordiali saluti.
Dott. Arcangela AnnaRita Savino

Dott.ssa Arianna Capuano Inserita il 01/02/2017 - 16:49

Salve Isabella ho letto con attenzione la sua richiesta in merito alla relazione che sta vivendo. Comprendo la lotta che vive in se davanti il suo rapporto sentimentale. Ritengo che un percorso terapeutico possa aiutarla sostenerla in una scelta che le crea conflitto. Resto a sua disposizione.
Un caro saluto.
Dottoressa Arianna Capuano