Alessandro domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 28/01/2017

Prato

Ritorno dopo 9 mesi

Buongiorno a tutti mi chiamo Alessandro ho 27 anni e abito a Prato.
10 anni fa ho conosciuto la madre di mi figlio Cristian di anni 4. Lei si chiama Claudia ha 24 anni. Nel mese di maggio lei mi ha lasciato perché dice di amarmi più. Si è sentita ferita dopo le varie guerre chi ci facevamo a causa di continui litigi per incompatibilità. Dopo che mi ha lasciato io sono caduto in totale disperazione e non fatto nulla per riconquistarla. Io la amo ancora. Più che altro il fatto di non starle più vicino e dare una famiglia a mio figlio che abita con lei. Ieri sera ci siamo visti. Eravamo soli. E ad un tratto ci siamo baciati appassionatamente....E abbiamo fatto l amore. Lei mi ha detto che nonostante tutto non sa se mi ama ancora...Ma quello che è successo ha un senso...Ovvero prova qualcosa ma non sa se il suo sentimento è più grande del mio. Dice che mi darà una possibilità...Per riconquistarla. Ma non sa se c'è la farò perché ha paura . Ha paura di rivivere le solite situazioni. Non vuole farmi soffrire dice e dice che lei rivuole la sua serenità. Mi ha detto che ci vedremo ogni tanto, sia con il bimbo che anche da soli...Ma sostiene che non sa c'è la faremo. Dice che tutto è nelle mie mani. Questa mattina si è svegliata dicendomi che ha fatto degli incubi. Non si è pentita ma ha tanta paura. Io sinceramente non so come fare. Sono in panico. Non so come comportarmi. Mi date un consiglio per favore?.
Grazie
Alessandro

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 28/01/2017 - 21:36

gentile Alessandro,
non credo le possa essere sufficiente un consiglio sulla situazione. L'unico consiglio sensato a mio avviso è quello di recarsi da uno psicologo psicoterapeuta per capire insieme i motivi della "incompatiilità" di cui ha parlato e di comporli con l'aiuto del professionista.
Le auguro di trovare un bravo psicoterapeuta che sappia aiutarvi, se non riuscite a trovare un modo di andare avanti da soli.
cordiali saluti